Tumore del glomo giugulare

di Marco Mancini 1

Tumore del glomo giugulare

Il tumore del glomo giugulare è un tumore che può colpire l’orecchio, la parte superiore del collo, la base del cranio, i vasi sanguigni ed i nervi circostanti.

CAUSE: Un tumore del glomo giugulare cresce nelle ossa del cranio, dove si trovano i nervi. In particolare, il tumore si verifica in una parte della vena giugulare o in un nervo lungo sul lato del cranio (osso temporale).

Entrambe queste aree contengono corpi detti glomi, che sono le fibre nervose che normalmente rispondono ai cambiamenti della temperatura corporea o alla pressione arteriosa. Una persona con un tumore del glomo giugulare può avere perdita di udito, vertigini, o una sensazione di una pulsazione forte nell’orecchio.

Questi tumori si verificano di solito in età più avanzata, intorno ai 60 o 70 anni, ma possono comparire a qualsiasi età. La causa di un tumore del glomo giugulare è sconosciuta. Di solito, non ci sono fattori di rischio noti. Sono stati associati ai cambiamenti (mutazioni) in un gene responsabile della succinato deidrogenasi (SDHD), un enzima.

SINTOMI: I sintomi possono includere:

  • Difficoltà a deglutire (disfagia);
  • Problemi di udito;
  • Raucedine;
  • Dolore;
  • Debolezza o perdita di movimento facciale (paralisi del nervo cranico).

DIAGNOSI: Il tumore del glomo giugulare viene diagnosticato con l’esame fisico e scansioni varie tra cui:

  • Angiografia cerebrale;
  • TAC;
  • Risonanza magnetica.

TERAPIA: I tumori del glomo giugulare sono raramente cancerosi e non tendono a diffondersi ad altre parti del corpo. Tuttavia, il trattamento può essere necessario per alleviare i sintomi. Il trattamento principale è la chirurgia. E’ complessa e di solito viene fatta sia da un neurochirurgo che da un chirurgo specializzato nella testa e nel collo. In alcuni casi, una procedura chiamata embolizzazione viene eseguita prima dell’intervento chirurgico per ridurre il tumore. Dopo l’intervento chirurgico, la radioterapia può essere usata per curare qualsiasi parte del tumore che non può essere rimosso completamente. I tumori del glomo possono essere trattati con radiochirurgia stereotassica.

PROGNOSI: I pazienti che si sottopongono ad intervento chirurgico o radioterapia hanno un’alta possibilità di guarire. Più del 90% dei pazienti con tumori del glomo giugulare guariscono. Possibili complicazioni sono dovute a danni ai nervi, che possono essere causati dal tumore stesso o durante l’intervento chirurgico. I danni al sistema nervoso possono portare alla paralisi facciale, perdita dell’udito e difficoltà di deglutizione.

Contattare un medico se si nota un nodulo al collo, si hanno difficoltà di udito o di deglutizione, o ci sono problemi con i muscoli del volto.

[Fonte: Ny Times]

Photo Credits | Getty Images