Tumore della fossa cranica posteriore

di Marco Mancini Commenta

Tumore della fossa cranica posteriore

Il tumore della fossa posteriore è un tipo di tumore cerebrale situato all’interno o nei pressi della base del cranio.

CAUSE: La fossa cranica posteriore è un piccolo spazio nel cranio che si trova vicino al tronco cerebrale e al cervelletto. Il cervelletto è la parte del cervello responsabile del movimento. Se un tumore si sviluppa nella zona della fossa cranica posteriore, può bloccare il flusso del liquido spinale e causare un aumento della pressione sul cervello e sul midollo spinale.

La maggior parte dei tumori della fossa cranica posteriore sono tumori primari del cervello (hanno origine nel cervello), piuttosto che diffusi da altre parti del corpo. Non ci sono cause conosciute o fattori di rischio ad esso associati.

SINTOMI: I sintomi si manifestano molto presto con i tumori della fossa posteriore e possono comprendere:

  • Atassia (andatura non coordinata);
  • Sonnolenza;
  • Mal di testa;
  • Squilibrio;
  • Nausea;
  • Vomito.

I sintomi dei tumori della fossa posteriore si verificano anche quando ci sono danni a strutture locali, come i nervi cranici. I sintomi dei danni ai nervi cranici sono:

  • Pupille dilatate:
  • Deviazioni degli occhi;
  • Debolezza dei muscoli facciali;
  • Perdita di udito;
  • Perdita della sensibilità di una parte del viso;
  • Disturbi del gusto;
  • Instabilità quando si cammina;
  • Deficit del campo visivo.

DIAGNOSI: La diagnosi si basa sulla storia accurata ed un esame fisico, seguiti da esami di imaging come una risonanza magnetica. La craniotomia posteriore (chirurgia a cervello aperto) o biopsia stereotassica (estrazione di un pezzo del tumore con gli appositi strumenti) possono essere utilizzate. I tumori della fossa posteriore di solito richiedono la rimozione chirurgica, anche se sono benigni (non cancerosi). Questo perché le strutture delicate nella zona possono essere compresse da una crescita anormale e per la frequenza dei sintomi associati.

TERAPIA: La maggior parte dei tumori della fossa posteriore vengono rimossi chirurgicamente. Occasionalmente, a seconda del tipo di tumore e dalle dimensioni, la radioterapia post-operatoria è anche usata. Lo stress della malattia può essere alleviato unendosi ad un gruppo di sostegno i cui membri hanno in comune esperienze e problemi.

PROGNOSI: La prognosi dipende dalla precocità della diagnosi. La completa ostruzione del flusso di liquido spinale può causare ernia e morte. Se i tumori sono riconosciuti prima di questo punto, la chirurgia può avere successo, e la sopravvivenza a lungo termine è possibile. Possibili complicazioni possono essere:

  • Paralisi dei nervi cranici;
  • Ernia;
  • Idrocefalo;
  • Aumento della pressione intracranica.

Contattare un medico se si nota costante mal di testa accompagnato da nausea, vomito, o alterazioni della vista.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.