Gli anti-hangover contro i postumi di una sbronza

di Paola 1

Nausea, mal di testa, eccessiva sensibilità alla luce e al rumore… chi non ha mai provato i sintomi del post-ubriacatura?
Per chi non lo avesse mai sperimentato sulla proprio pelle, garantisco io: il risveglio è terribile e la prima cosa che viene in mente è di diventare astemi, per evitare di riprovare quelle brutte sensazioni, tra cui l’impressione che tutti gli oggetti ti ruotino intorno (soffitti e lampadari inclusi!).

Solitamente passano mesi prima che si rialzi di nuovo il gomito, e prima che lo stomaco si riassesti. Ma per chi non riesce a rinunciare a prendersi delle sbronze con gli amici (mi raccomando non guidate quando siete brilli), e vuole evitare i postumi del giorno dopo, esistono dei prodotti in pillole e tavolette che dovrebbero limitare gli effetti dell’eccesso di alcool e quindi dei conseguenti rischi post ubriacatura.


Si chiamano anti-hangover, che in inglese significa letteralmente anti-sbronza,e contengono in genere vitamine, sali minerali e amminoacidi. La loro funzione è di ripristinare l’equilibrio idrosalino, compromesso dall’alcool, e aiutare l’organismo a liberarsi più velocemente dalle tossine e dai radicali liberi in eccesso.

L’utilità di questi prodotti è in realtà molto dubbia: i medici mettono in discussione il fatto che possano esistere pillole magiche contro i postumi da sbronza, il rimedio migliore è aspettare che passi.

Esistono tuttavia delle strategie più tradizionali, che anche secondo i medici accelerebbero il processo: bere molta acqua e succhi di frutta, che reidratano l’organismo e riequilibrano le concentrazioni di elettroliti; mangiare soprattutto cibi che contengono molti sali minerali. Sarete abbastanza lucidi da ricordarvi questi consigli?