Respirare lentamente riduce il dolore

di Paola Commenta

Ricerche condotte dagli scienziati del Barrow Neurological Institute di St. Joseph’s Hospital and Medical Center hanno dimostrato che la respirazione controllata ad una velocità rallentata può ridurre significativamente i sentimenti di dolore. Chi soffre di dolore cronico, in particolare la fibromialgia (FM), registra anche meno dolore durante la respirazione rallentata, a meno che non sono sia sopraffatto da sentimenti negativi come tristezza o depressione.

La ricerca è stata guidata da Arthur (Bud) Craig, ed è stata realizzata in collaborazione con i ricercatori del Dipartimento di Psicologia presso la Arizona State University. E’ stata pubblicata di recente su PAIN, la rivista di riferimento dell’Associazione Internazionale per lo Studio del Dolore (IASP). I risultati offrono una spiegazione per cui si registrano gli effetti benefici della meditazione Zen sul dolore e degli esercizi di respirazione yoga, i quali possono anche ridurre i sentimenti di depressione. Questi risultati sottolineano anche il ruolo che l’atteggiamento positivo o negativo di una persona può avere sui loro sentimenti di dolore.

Lo studio ha coinvolto due gruppi di donne tra i 45 e 65 anni. Un gruppo era composto da donne con diagnosi precedente di fibromialgia, e l’altro gruppo era sano. Durante il processo, i partecipanti sono stati sottoposti a moderati impulsi di calore doloroso sulle loro mani. Gli impulsi di calore sono stati somministrati mentre stavano respirando in condizioni normali e quando i partecipanti avevano ridotto i tassi di respirazione del 50%. Dopo ogni impulso di calore, ai partecipanti è stato chiesto di riferire i propri sentimenti in tre modi: quanto è forte il dolore (intensità del dolore), quanto è stato il disagio (spiacevolezza del dolore) e quanto ha inciso sul loro umore.

I ricercatori hanno analizzato i voti dei partecipanti sull’intensità del dolore e fastidio e hanno trovato una complessiva riduzione del dolore riferito, quando i partecipanti sani hanno rallentato il ritmo del respiro. Tuttavia, pazienti con fibromialgia hanno beneficiato del rallentamento solo se hanno segnalato un effetto positivo. Altri studi hanno dimostrato che la depressione è una caratteristica della fibromialgia e che la connessione tra il dolore e l’emozione è particolarmente evidente nelle persone con tale diagnosi.

I risultati dello studio hanno mostrato che i pazienti nel complesso non hanno mostrato una diminuzione del dolore con il rallentamento della respirazione, ma un forte effetto positivo su tutti gli altri aspetti.

[Fonte: Sciencedaily]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>