Glioma maligno con recidiva, quale cura? Oncologo risponde

di Cinzia Iannaccio 1

Il glioma è un tumore che si sviluppa nel cervello o comunque nel sistema nervoso centrale. Ne esistono di vari tipi, con diversa aggressività. La prognosi dipende da questo come pure dalla posizione in cui si trova e dalla capacità di diffondersi. Ne parliamo per un consulto online con l’oncologo dottor Carlo Pastore.

Richiesta di Consulto Medico

“Mio padre si è operato, ha fatto radio e chemio i vari cicli. Ultima risonanza il 18 ottobre. E recidiva. Mi ha detto radioterapista -oncologo non ce più niente da fare.  Aiutatemi, adesso sta assumendo gocce soldesam 64 mattina 32 sera. Mi chiedo perché non provare un’ altra chemioterapia, non so con avastin (bevacizumab) oppure qualcosa altro. I suoi valori sono buoni,  transaminasi buone, emocromo buono mi chiedo perché non provare grazie tantissimo se leggerete tutto questo”.

 

Specializzazione Oncologia

Tipo di Problema Glioma maligno

Risponde il dottor Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology).

“Gentile signore, occorre innanzitutto valutare la condizione generale dell’ammalato oltre i recenti accertamenti diagnostici radiologici ed ematochimici. Se i requisiti sussistono, verificare se non vi è ulteriore spazio per nuova chirurgia, a seguire se è stata erogata la dose massima di terapia radiante. Per quanto riguarda la chemioterapia si potrebbe ipotizzare (sempre condizioni globali permettendo) una combinazione di irinotecan e bevacizumab. L‘ipertermia in tutto ciò può avere un ruolo coadiuvante sinergico. Il tutto ovviamente allo scopo di far stare il Paziente il meglio possibile, il più a lungo possibile.Cari saluti. Dr. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it “.

Come evidenziato dal dottor Pastore occorre però una valutazione clinica generale del paziente che solo l’oncologo che lo segue può fare.

Per altre domande ai nostri specialisti visitate la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive”.

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>