Tumore al seno con mastectomia, radio e chemio, rischio metastasi?

di Cinzia Iannaccio 1

 Di tumore al seno oggi si può guarire grazie alla diagnosi precoce ma soprattutto alle varie possibilità terapeutiche combinate che vanno dalla mastectomia alla radioterapia e chemioterapia, anche con l’utilizzo di anticorpi monoclonali. Ma il rischio di metastasi rimane? L’oncologo Carlo Pastore risponde ad un Consulto online.

Richiesta di Consulto Medico

“mamm dx:carcinoma misto dutt e globulare pt1a LSN neg G1 ER 80% Pgr 80% mamm sin:carcinoma duttale scarsamente differenz con estesa componente di neoplasial intraepiteliale di tipo comedoco, esteso al piano superficiale sottocutaneo pT1c pN3a 17/22 G3 ER 0% pgr 0%. Mastectomia bilaterale, dissezione ascellare sin,chemioterapia FEC+taxani+trastuzumab per 1 anno +radioterapia, attualmente letrozolo per 5 anni. Tra i vari ploblemi legati alla chemio vasculite cerebrale e neuropatia periferica, vorrei sapere che probabilità di metastasi in percentuale ci sono. la saluto cordialmente”

 

Specializzazione Oncologia

Tipo di Problema: mastectomia bilaterale per carcinoma mammario

Risponde il dottor Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology).

“Gentile Signora, rispondo per i dati sinteticamente riportati. La condizione di malattia più avanzata interessava la mammella di sinistra con esteso coinvolgimento linfonodale quale nota di maggior rilievo. La terapia eseguita è stata totalmente corretta ed energica impiegando anche l’anticorpo monoclonale trastuzumab per, ritengo, anche se non riportata, positività HER2,riducendo pertanto il tasso di recidiva. Certamente è condizione da attenzionare con scrupolo mediante uno stretto follow-up oncologico. Cari saluti ed un grande in bocca al lupo per tutto. Dr. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it

Per altre domande ai nostri specialisti visitate la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive”.

 

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>