Influenza stagionale 2011, al via la nuova (ma vecchia) campagna di vaccinazione

di Cinzia Iannaccio 0

Inizierà a metà ottobre la nuova campagna di vaccinazione contro l’influenza stagionale 2011-2012 e si protrarrà come sempre fino alla fine dell’anno. Le raccomandazioni per la prevenzione ed il controllo dell’epidemia sono state diffuse già nel mese di Agosto, attraverso una circolare del Ministero della salute. Anche in questa occasione, secondo i dati raccolti dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) il vaccino preventivo conterrà antigeni a più ceppi virali, compreso quello ex pandemico del virus A/H1N1 che assolutamente non deve mettere in allarme.

Anzi, il vaccino è il medesimo della campagna di vaccinazione del 2010-2011, contenendo oltre al ceppo virale già citato, anche l’analogo A/Perth/16/2009 (H3N2), ed il B/Brisbane/60/2008. Ma in cosa consiste la campagna vaccinale in questione? L’obiettivo è duplice: occorre “coprire”, “proteggere” quante più persone possibili da queste forme virali, in modo da bloccarne la diffusione, ma soprattutto serve a salvaguardare la salute e talune volte la vita di alcune categorie a rischio, come gli anziani, i bambini o le persone affette da patologie croniche. Per loro infatti il vaccino è rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale. Le modalità di distribuzione ed il via delle varie campagne su tutto il territorio nazionale saranno decise dalle singole Regioni anche se sostanzialmente non vi dovrebbero essere grandi differenze.

Un vial libera si è già avuto ieri, dalla Giunta della Regione Lazio. In una nota ufficiale si spiega che la vaccinazione sarà offerta gratuitamente per la popolazione residente dai 65 anni in su (che in quel territorio corrisponde al 20% della popolazione totale laziale, circa 1 milione e 123 mila persone), alle persone più giovani ma colpite da malattie croniche, donne al secondo e terzo trimestre di gravidanza, familiari di soggetti a rischio, medici e personale sanitario oltre che alle Forze dell’Ordine, il tutto per una spesa totale di 14 milioni di euro provenienti dal fondo regionale. Aggiunge Renata Polverini Presidente Regione Lazio:

“La campagna di vaccinazione contro l‘influenza inizierà il 15 Ottobre e terminerà il 31 Dicembre. Anche quest’anno, con il contributo dei medici di famiglia e dei pediatri, la nostra Regione ha voluto dare una tempestiva risposta a tutela della salute dei cittadini del nostro territorio. Lo scorso anno il programma di vaccinazione messo in campo ha consentito di coprire il 64% della popolazione anziana”.

Ulteriori informazioni ed approfondimenti nel post che segue

Influenza 2011-2012, virus, consigli, prevenzione e vaccino

[Fonte: Regione Lazio, Ministero Salute]

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>