Difetti alla vista prevenibili con l’Omega-3

di Marco Mancini 1

L’Omega-3 sembra diventata la panacea di tutti i mali. Una volta si pensava facesse bene solo al cuore, ma in queste pagine vi abbiamo già raccontato che i benefici che apporta una dieta che li contiene sono molteplici. Oggi se ne aggiunge un altro, e cioè gli effetti sulla vista.

Se desiderate mantenere una vista duratura, mangiate pesce e frutta a guscio. Gli acidi grassi Omega-3 contenuti in tali alimenti possono proteggere contro le due principali cause di cecità umana, secondo uno studio effettuato presso il Children’s Hospital di Boston.

I risultati hanno mostrato che l’Omega-3 aiuta a regolare la crescita dei vasi sanguigni nei nostri occhi. Ciò significa che gli acidi grassi potrebbero aiutare a prevenire le malattie dell’occhio come la retinopatia, causata da una crescita eccessiva dei vasi sanguigni negli occhi, e la degenerazione maculare senile, causata dalla crescita anormale dei vasi sanguigni, secondo quanto affermato dal ricercatore Dr. Lois Smith, oculista dell’ospedale bostoniano.

Gli acidi grassi attivano anche delle proteine che migliorano la sensibilità all’insulina, destinatarie dei farmaci per il diabete di tipo 2 come l’Avandia. Questo significa che l’Omega-3 può addirittura migliorare la sensibilità all’insulina nelle persone affette da diabete.

Sebbene maggiori studi clinici debbano essere fatti, sembra possibile che, come i topi, i pazienti hanno migliorato la sensibilità all’insulina con gli acidi grassi Omega-3, senza alcun aumento del rischio di malattie cardiache

ha specificato Smith. Per ottenere gli stessi effetti benefici per la salute, come i topi nello studio, l’uomo dovrebbe consumare 2 grammi al giorno di Omega-3 in composti di acido docosaesaenoico (DHA) e acido eicosapentaenoico (EHA), sia come complemento che nel cibo. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine.

Depressione legata a poco Omega-3 nella dieta
Acidi Grassi omega 3 per prevenire i disturbi mentali?
Omega 3 e omega 6: quanti ne dobbiamo assumere?

[Fonte: Health24]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>