Cuore, sesso occasionale e rischio infarto

di Paola Commenta

Gli innumerevoli benefici per la salute dell’attività fisica, ovviamente quando praticata con continuità, sono stati evidenziati di recente in occasione di un dibattito su salute e sport organizzato al Village  di Roma in vista della Maratona. Testimonial d’eccezione la coppia Montano-Mosetti, a sottolineare come lo sport faccia bene all’intesa sessuale e migliori le prestazioni oltre che combattere il calo di desiderio.

In aggiunta, un fisico in forma espone a meno insicurezze e predispone a sentirsi più a proprio agio con il partner. Il sesso, non lo dimentichiamo, è un’attività fisica. E il sesso occasionale, di conseguenza, rientra in quell’attività fisica priva di benefici, e anzi pare comporti dei rischi per la salute del cuore.

A dirlo è un recente studio effettuato da Issa Dahabreh del Tufts Medical Center e Jessica Paulus della Harvard School of Public Health di Boston, pubblicato dalla rivista di divulgazione scientifica Journal of American Medical Association.
Gli autori sono giunti alla conclusione che qualsiasi attività fisica, incluso il sesso, se praticata una tantum, aumenta il rischio d’infarto fino a tre volte rispetto alla norma.

Nel complesso sono state analizzate 14 ricerche precedenti sull’argomento. Che si tratti di una gara, di uno sforzo prolungato piuttosto che di un rapporto sessuale, senza allenamento, si rischia. Un rischio ovviamente transitorio in virtù dello sforzo a natura altrettanto episodica.
Nello specifico, chi si muove solo ogni tanto sotto le lenzuola vede il pericolo per il cuore lievitare di 2,7 volte. E allora che fare? Gli autori consigliano di allenarsi, infatti

più è abituale l’attività fisica più si abbassa il rischio episodico per il cuore. Il modo migliore per evitare problemi è fare un allenamento graduale e senza strappi.

Articoli correlati:

Sesso, salute e buon umore, tutti i benefici dell’attività fisica

Sport, per gli uomini meglio del viagra

Sesso e buon umore: l’attività fisica migliora l’intesa di coppia

[Fonte: Agi]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>