Sport in gravidanza, benefici per il neonato

di Cinzia Iannaccio 2

Una ricerca condotta su 84 donne in attesa del loro primo figlio ha rilevato come l’attività fisica faccia bene anche ai nascituri. Con una crescita regolare, saranno però più magri. Le gestanti, tutte con il medesimo indice di massa corporea sono state divise in due gruppi: la metà di loro si è prestata a sedute di 40 minuti sulla cyclette 5 volte a settimana, fino alla 36esima settimana di gravidanza.

Le altre invece sono state più pigrone, non hanno fatto nulla. I bambini alla nascita avevano in media tutti la stessa lunghezza, ma i nati dalle mamme sportive pesavano 143 grammi in meno. Lo studio condotto dai ricercatori dell’Università di Auckland (Nuova Zelanda) e della Northern Arizona University (Usa) e lascia intendere che l’attività fisica in gravidanza non interferisce con lo sviluppo del feto, ma brucia i grassi in eccesso anche dei futuri bambini.

Un dato importante, visto che ormai la ricerca medica ha ampliamente dimostrato che neonati “grassottelli” rischieranno maggiormente di diventare obesi da grandi. Certo, 84 persone non sono molte per parlare di casistiche certe e si presuppone che la genetica e gli stili di vita abbiano un ruolo importante. Cioè una donna che fa abitualmente sport ha quasi sempre un’alimentazione sana che trasmette al feto.

A parte questo, sappiamo che l’attività fisica fa sempre bene, anche alle donne incinte. Ma quale consigliare alle future mamme? Intanto dobbiamo precisare che la gravidanza non è una malattia, quindi bisogna continuare a fare le stesse cose che si facevano prima del concepimento, sport in primis. Questo a meno che non ci siano situazioni difficili che inducano al riposo.

In genere sappiamo che svolgere una regolare attività fisica fa sempre bene, anche per le gestanti: aiuta a mantenere il giusto peso,  garantisce una buona funzionalità cardiovascolare e soprattutto scarica lo stress. Sicuramente il nuoto e l’acqua gym sono da preferire anche e soprattutto dopo il 4 o 5 mese, quando cioè il peso comincia a farsi sentire. L’acqua non solo massaggia, ma solleva i pancioni regalando una fantastica sensazione di leggerezza.

Particolarmente indicate anche le passeggiate (almeno 30 minuti), magari in un parco: la mente si libererà  dai pensieri negativi e sarà possibile, osservando i bambini che corrono, immaginare il vostro futuro da mamma. Approvati anche i  corsi di ginnastica dolce o lo Yoga. Numerosi sono i corsi di ginnastica specifici per le donne incinte: li potete trovare nelle palestre vicino casa o nei consultori.

Questi corsi oltre ad alleneranno il fisico, insegneranno esercizi posturali e tecniche di respirazione importanti durante il parto. Per il resto, basta usare il buon senso. Evitate gli sport a rischio di traumi come lo sci ad esempio e  fermatevi sempre quando vi sentite affaticate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>