Lenti a contatto: istruzioni per l’uso

di Salvina 3

Le lenti a contatto vengono normalmente utilizzate da chi, pur avendone la necessità, non desidera portare gli occhiali da vista durante tutta la giornata per motivi di natura estetica o perché ritiene che questo sia limitante per le proprie attività lavorative e/o sportive (senza considerare l’uso estetico che si fa delle lenti a contatti colorate). Attualmente attraverso l’uso delle lenti a contatto è possibile correggere difetti della vista come miopia, ipermetropia e astigmatismo. Tuttavia, per evitare eventuali rischi per la salute degli occhi connessi al loro utilizzo occorre rispettare alcune semplici regole relative alla loro pulizia e manutenzione così come alla loro applicazione e rimozione.
Tipologie di lenti a contatto in commercio
Le lenti morbide
Le lenti morbide sono quelle che si adattano meglio alla natura dell’occhio. I tempi di sostituzione e il numero di ore della giornata per cui è possibile indossarle variano in funzione del grado di idratazione dell’occhio che assicurano e dei materiali da cui sono composte.
Hanno tempi di sostituzione più lunghi delle lenti morbide, ma la loro pulizia quotidiana, proprio per questo motivo, deve essere più accurata.


Le lenti rigide
Hanno una durata maggiore rispetto alle lenti a contatto semirigide e morbide. Inoltre, a differenza di queste ultime, impediscono all’ossigeno di raggiungere la cornea e l’occhio ci mette un po’ ad adattarsi. Tuttavia la loro composizione le rende più facili da pulire.
Pulizia e manutenzione delle lenti a contatto
Le lenti a contatto vanno toccate solo con le mani pulite e asciutte. Inoltre vanno pulite tutti i giorni con detergenti specifici e in seguito alle operazioni di pulizia immerse nelle opportune soluzioni di conservazione dove andranno lasciate per qualche ora. Prima di indossarle nuovamente ricordatevi però di risciacquarle.
Applicazione e rimozione delle lenti a contatto
Dopo esservi assicurati che la lente sia dal verso giusto collocandola sull’indice della mano, alzate la palpebra superiore con l’indice e abbassate la palpebra inferiore con il pollice, quindi applicate la lente che avevate appoggiato sull’indice dell’altra mano. Per rimuovere la lente guardate verso l’alto e abbassate la palpebra inferiore. Quindi, aiutandovi con l’indice fatela scivolare verso il basso. Prendete tra la punta delle dita il bordo della lente e rimuovere.
Avvertenze
In caso di lacrimazione o dolore rimuovetele immediatamente e se è il caso rivolgetevi ad un oculista, allo stesso modo sostituite le lenti quando sono danneggiate o graffiate. Toglietele quando andate a dormire e prima di struccarvi e non usate detergenti comuni per la loro pulizia.