La sauna: istruzioni per l’uso

di liulai 2

Praticamente una presenza costante nei centri benessere e nelle palestre, così come in tutte le Beauty Farm e Spa ormai le saune sono un mezzo usato da tutti, a volte abusato.Ecco perché è bene seguire alcune piccole accortezze per usufruire al meglio di questo mezzo di bellezza e salute.

  1. Prima di entrare in sauna sarà necessario fare una doccia calda (soprattutto in seguito ad uno sforzo fisico, come spesso avviene nelle palestre), asciugarsi accuratamente frizionando i pori della pelle per predisporli all’azione benefica dei vapori della sauna.
  2.  Nella sauna si entra nudi o al massimo portando con sè un asciugamano o un telo di cotone. Infatti i costumi da bagno in materiale sintetico non solo ostruiscono la traspirazione, ma rilasciano anche sostanze tossiche.
  3. È buona norma anche entrare senza gioielli o orologi che, una volta surriscaldati, potrebbero provocare ustioni.
  4. Sia la sauna che il bagno turco (ambiente molto umido e con temperature inferiori) sono sconsigliati nei mesi caldi. Gli effetti benefici sono un’immediata sensazione di rilassatezza data dalla dilatazione dei capillari con conseguente abbassamento della pressione sanguigna ed un’abbondante sudorazione tramite cui vengono eliminate tossine e impurità.
  5. Se si è svolta un’attività fisica intensa, prima di entrare in sauna sarà bene reintegrare le perdite idroelettrolitiche con l’assunzione di un integratore.
  6. Si può rimanere all’interno della sauna per non più di 10-15 minuti ad una temperatura compresa tra 70°C e 100°C.

Il termine Spa indica stazioni termali o in generale aziende che forniscono cure idroterapiche o in generale servizi di benessere e cura del corpo. La genesi del nome ha fondamentalmente due origini. Secondo la prima sarebbe l’acronimo del latino “salus per aquam“, cioè salute per mezzo dell’acqua, riferendosi alla passione per le terme degli antichi romani che le utilizzavano come centro di riposo, socializzazione e benessere, e le avevamo esportate in tutte le province dell’Impero.

Secondo un’altra interpretazione tutto deriverebbe dalla cittadina belga Spa, nota fin dall’antichità per le sue acque minerali. Spa cominciò a svilupparsi nel XVI secolo quando la reputazione delle sue acque favorì il commercio nella città. Grazie all’afflusso di turisti inglesi che frequentavano Spa sin da quel secolo, il nome della città è divenuto un termine generico per il termalismo, dapprima in inglese e poi anche in altre lingue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>