Prepararsi alla “prova costume” in 5 semplici mosse

di Cinzia Iannaccio 3

 Tutti pronti per la fatidica prova costume? In realtà, nonostante in questo week end le spiagge abbiano iniziato a popolarsi, sembra che la prova costume sia stata un incubo per la maggior parte delle donne, che ha preferito rimandare, magari di un ulteriore mesetto il bilancio definitivo circa la forma fisica da sfoggiare in bikini. E’ ciò che è emerso dal sondaggio realizzato da Nestlé Fitness  con 508 interviste via web alle donne italiane. L’occasione il lancio di ”1,2,3…Pancia Piatta – Bikini Social Program’‘. In particolare solo il 12% delle intervistate si è detto pronto per il costume da bagno, mentre 8 su 10 donne si sono dichiarate insoddisfatte della propria silhouette. Come sempre, a mettere in crisi: la pancia, i fianchi ed i glutei. Come risolvere rapidamente con poche e semplici mosse, valide anche per gli uomini?

Dimagrire nei punti critici con obiettivi realistici

Togliere la pancia, rassodare i glutei, diminuire i centimetri sui fianchi sono obiettivi raggiungibili per arrivare ad un fisico soddisfacente da sfoggiare in spiaggia. Ma occorre avere presente la realtà basata sulla conformazione fisica, sull’età e la tonicità muscolare di base, sul peso e soprattutto sul tempo a disposizione per raggiungere l’obiettivo. Modellare il proprio corpo in questo senso e mantenerne le proporzioni nel tempo è un processo lungo che coinvolge lo stile di vita: attività motoria, alimentazione equilibrata e sana, ginnastica mirata e volendo accorgimenti come i massaggi, la liposuzione o la chirurgia plastica. Ma anche questi rimedi se non abbinati ad un sano stile di vita non sono duraturi nel tempo e partono sempre dalla conformazione fisica. Se la situazione di partenza lo permette, anche in un paio di mesi si possono ottenere risultati visibili, magari con l’ausilio di un esperto personal trainer.

L’attività motoria e l’obiettivo pancia piatta

Volete un addome piatto e muscoloso? La prima cosa da fare è bruciare i grassi presenti sotto la cute (cosa valida per tutte le altre parti del corpo, anche per glutei o i fianchi). Per farlo una attività aerobica è fondamentale. Con questo termine si intende un impegno fisico ad un ritmo costante e non eccessivo. Tale pratica andrebbe svolta almeno per 45-50 minuti 4 volte la settimana. Meglio moderare i ritmi se si accelera troppo il battito cardiaco. Un paio di volte a settimana si possono iniziare a fare da subito anche esercizi specifici per rassodare gli addominali, i glutei, i pettorali, o diminuire i centimetri sui fianchi. Ma attenzione a farli in modo corretto: ad esempio se l’obiettivo sono gli addominali e vi fa male la schiena, vuol dire che state sbagliando qualcosa nello svolgimento dell’esercizio. La ginnastica migliore è comunque quella che vi piace di più, sia il correre, l’andare in bicicletta, il fitness o lo zumba. L’importante è muoversi!

Una dieta equilibrata per la perfetta forma fisica

Fondamentale è poi l’alimentazione: insieme ad un esperto nutrizionista è importante stabilire un regime alimentare idoneo al proprio stile di vita e con degli obiettivi plausibili da raggiungere. Dimenticate cioè di perdere 20 chili in trenta giorni! Di fatto è importante avere tutto l’anno una dieta equilibrata e sana, ma in questo momento in molti si stanno mettendo a stecchetta cercando di risolvere la questione rapidamente: una dieta ipocalorica e proteica aiuta in questo senso, ma evitate il fai da te, rivolgetevi ad un esperto nutrizionista o dietista e concordate insieme il da farsi, consapevoli che sul lungo termine queste diete sono sconsigliate (e difficili da mantenere) soprattutto se si fa attività motoria, cosa importante per la forma fisica oltre che per la salute.

I ritocchi estetici per arrivare alla prova costume

Un aiuto concreto per chi ne sentisse la necessità è dato anche dalla medicina estetica: in primavera è boom di ritocchini  mirati anche alla cosiddetta “prova costume”, a quel momento cioè in cui gli abiti giusti non possono più nascondere i tre-quattro chili di troppo o la cellulite. A seconda dei casi e degli obiettivi da raggiungere ci sono diverse possibilità. La più frequente è sicuramente quella delle creme anticellulite da applicare in casa (per le quali bisogna essere costanti) oppure dei massaggi presso un centro estetico. Seguono poi la liposuzione ed altre tecniche come la carbossiterapia per ridurre l’adipe localizzato, o mini lifting. Ma anche la chirurgia plastica può intervenire con veri e propri interventi: dall’addominoplastica al rialzo dei glutei o alla mastoplastica (aumento del volume del seno) o il suo lifting (rialzo). L’importante, sia che si tratti di un massaggio che di una pratica operatoria è sempre necessario affidarsi a mani esperte. Considerate inoltre che alcuni ritocchino vanno fatti in epoche lontane dall’esposizione al sole, per dar modo alla pelle e alle cicatrici, di guarire totalmente.

La pelle e l’esposizione al sole

Per un risultato d’eccezione in costume da bagno, non si può prescindere dall’aspetto della pelle, che deve mostrarsi bel idratata e nutrita (bere molta acqua ed un’alimentazione sana aiutano molto in tal senso, come pure l’utilizzo di cosmetici adeguati), liscia, quindi sottoposta per tempo alle adeguate depilazioni e soprattutto ad uno scrub che elimini le cellule morte dallo strato superficiale. Una volta in spiaggia, non dimenticate di applicare le corrette protezioni solari.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>