Gola bronchi e polmoni, come rinforzarli con i rimedi naturali ed omeopatici

di Tippi Commenta

rimedi naturali omeopatici rinforzare gola bronchi polmoni

Il freddo non concede ancora tregua agli italiani, molti dei quali sono costretti a letto con l’influenza. Durante l’inverno le vie aeree sono facili “prede” dei virus che scatenano infezioni respiratorie e calo delle difese immunitarie. Ma dai rimedi naturali come il pino, l’acqua termale e i sali in gocce arriva un valido aiuto.

Le temperature rigide, se unite allo smog, mettono a dura prova il nostro sistema immunitario e in particolar modo le alte vie respiratorie, favorendo il ristagno di muco e di secrezioni, terreno fertile per infezioni e infiammazioni. Per ripulire l’aria che si respira, è utile diffondere le essenze di pino silvestre ed eucalipto nell’ambiente in cui si trascorre la maggior parte del tempo. Bastano 10 gocce di ciascun olio da mettere in un brucia-aromi o in un diffusore.

Le acque salsobromoiodiche (acque termali purificanti) sono le più indicate per i disturbi infiammatori a carattere respiratorio. In farmacia, ad esempio, si trova l’acqua di Salsomaggiore o quella di Sirmione in comodi flaconcini monodose o anche sotto forma di spray. Le inalazioni sono particolarmente efficaci per otiti, sinusiti e tracheiti. Vanno effettuate 2 volte al giorno in fase acuta, 1 volta al giorno alle prime avvisaglie (in caso di secrezioni trasparenti dal naso) o 1 volta a giorni alterni come prevenzione.

Per eliminare muco, catarro e secrezioni i rimedi più indicati sono Argentum nitricum D 6 e Belladonna D 10 come antinfiammatori, Hydrastis e Kalium bichromicum per le secrezioni dense e bianco-giallastre di tutte le mucose.

Questi rimedi omeopatici in genere si trovano in commercio associati fra loro sotto forma di fiale. Il contenuto della fiala si assume per via inalatoria aggiungendolo all’acqua termale 1 volta al giorno o 1 volta ogni 2 giorni, per 4 settimane.

Naturalmente, non bisogna dimenticare che i virus e i batteri si combattono anche a tavola, privilegiando le verdure di stagione, la frutta fresca e in particolar modo gli agrumi, ma anche i kiwi, una miniera di vitamina C.

Photo Credit|ThinkStock