Ansia da separazione

di Marco Mancini 4

Ansia da separazione

L’ansia da separazione è una fase evolutiva in cui il bambino vive l’ansia dovuta alla separazione dalla persona che più di tutte si ne è presa cura di lui (solitamente la madre), chiamata figura primaria.

CAUSE: Quando i bambini si sviluppano, sperimentano emozioni diverse, di solito in un ordine prevedibile. Prima degli otto mesi, i neonati hanno scarsa conoscenza di ciò che è ordinario e ciò che può essere pericoloso, le situazioni nuove o le esperienze che sembrano normali e non fanno paura. Nello sviluppo normale, durante questo primo periodo il bambino familiarizza con l’ambiente casalingo, e si sente a suo agio quando i genitori o altre persone conosciute che si prendono cura di lui sono presenti. Trascorso questo tempo, la mancanza di questi aspetti familiari spesso produce paura, perché il bambino riconosce che qualcosa di insolito sta accadendo.

Dagli 8 ai 14 mesi, i bambini spesso si spaventano quando incontrano persone nuove o visitano posti nuovi. Essi riconoscono i loro genitori come familiari e sicuri. Quando separati dai loro genitori, in particolare quando si è lontani da casa, si sentono minacciati e insicuri. L’ansia da separazione è una fase normale dello sviluppo. Essa ha contribuito a mantenere in vita i nostri antenati e aiutato i bambini ad imparare a padroneggiare il loro ambiente. Si conclude di solito quando il bambino ha circa 2 anni. A questa età, i bambini cominciano a capire che i genitori possono non essere presenti in un determinato momento, ma torneranno più tardi. Nasce anche un desiderio normale di testare la propria indipendenza. Per superare l’ansia da separazione, i bambini devono:

  • Sentirsi sicuri nel loro ambiente familiare;
  • Avere fiducia nelle persone diverse dai loro genitori;
  • Avere fiducia che i loro genitori torneranno.

Anche dopo che i bambini hanno appreso con successo questa fase evolutiva, l’ansia da separazione può ritornare durante i periodi di stress. La maggior parte dei bambini sperimenteranno un certo grado di ansia da separazione quando si trovano in situazioni non familiari, specialmente quando sono separati dai loro genitori. Quando i bambini si trovano in situazioni diverse (come gli ospedali) e si verifica dello stress (ad esempio a causa di una malattia o sofferenza), cercano la sicurezza, il comfort e la protezione dei loro genitori. Quando i genitori non possono essere con i loro figli in queste situazioni, i bambini ne soffrono.

Ecco perché è importante stare con il bambino, per quanto sia possibile, in qualsiasi procedura medica. La vostra presenza può effettivamente ridurre la quantità di dolore che i bambini provano, in quanto l’ansia di ogni genere rende il dolore peggiore.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Angoscia eccessiva, se separati dalla figura primaria;
  • Incubi;
  • Riluttanza ad andare a scuola o in altri luoghi a causa della paura della separazione;
  • Riluttanza ad andare a dormire senza la figura primaria nelle vicinanze;
  • Ripetuti disturbi fisici;
  • Preoccupazione di perdere o danneggiare la figura primaria.

DIAGNOSI: Non ci sono esami per questa condizione, perché è normale. Se l’ansia da separazione grave persiste dopo i 2 anni, una valutazione con uno psichiatra può essere necessaria per stabilire se il bambino ha un disturbo d’ansia o un’altra condizione.

TERAPIA: Nessun trattamento è necessario per l’ansia da separazione ordinaria. I genitori possono aiutare i loro bambini ad imparare ad adattarsi alla loro mancanza lasciandoli con una baby-sitter. Questo aiuta il bambino ad imparare ad avere fiducia e a legarsi con altri adulti e capire che i loro genitori torneranno.

Se le procedure mediche sono necessarie, mentre il bambino è in questa fase, è utile per un genitore stare vicino al bambino, quando possibile. Quando un genitore non può accompagnare il bambino, esporre il bambino alla situazione in anticipo è utile, per esempio, visitando lo studio del medico prima di un test. Quando ciò non è possibile, il bambino può mostrare una forte ansia con il pianto, resistendo al trattamento e urlando. Alcuni ospedali forniscono specialisti che possono spiegare le procedure e condizioni mediche ai bambini di ogni età. Se il bambino è particolarmente ansioso ed ha un notevole fabbisogno di cure mediche, può essere utile chiedere al vostro medico un consiglio su tali servizi.

A volte i molti medici raccomandano di dare un lieve sedativo o tranquillante al bambino per ridurre il trauma. Spiegare la situazione al bambino e tentare di rassicurarlo. Per i bambini più grandi che non hanno superato l’angoscia da separazione, o che sono regrediti se sotto stress, i trattamenti efficaci possono includere:

  • Farmaci anti-ansia;
  • Tecniche di genitorialità;
  • Counseling per i genitori e il bambino.

Il trattamento di casi gravi può includere:

  • Istruzioni alla famiglia;
  • Terapia della famiglia;
  • Psicoterapia individuale.

PROGNOSI: I bambini piccoli con sintomi che migliorano dopo 2 anni sono normali, anche se una certa ansia torna più tardi durante lo stress. Quando l’ansia da separazione si verifica nell’adolescenza, si può segnalare lo sviluppo di un disturbo d’ansia. Contattare un medico se il bambino ha l’ansia da separazione significativa dopo i 2 anni.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>