Sindrome di Joubert

di Marco Mancini Commenta

Sindrome di Joubert

La sindrome di Joubert è una rara malattia ereditaria in cui vi sono movimenti involontari e problemi respiratori sin nell’infanzia.  Nota anche come Agenesia verme cerebellare o disordine Cerebello Parenchimale, è una rara malattia ereditaria del cervello.

Una zona nella parte posteriore del cervello che è importante per l’equilibrio e il coordinamento, chiamata cervelletto, normalmente ha due interconnessi o emisferi. Nella sindrome di Joubert la connessione tra le due metà, conosciuta come verme cerebellare, non riesce a svilupparsi adeguatamente. Come risultato, una delle caratteristiche principali della sindrome di Joubert è un movimento scarsamente controllato o instabile, noto come atassia.

La gravità della condizione varia da bambino a bambino, a seconda della portata delle anomalie del cervello. Alcuni bambini sono colpiti solo leggermente, mentre altri (anche all’interno della stessa famiglia) hanno disabilità gravi.

CAUSE: La sindrome di Joubert è una anomalia genetica ereditata in modo autosomico recessivo. Questo significa che se entrambi i genitori sono portatori, vi è un 1/4 di possibilità che il bambino avrà la malattia.

SINTOMI: La sindrome di Joubert si presenta durante l’infanzia con un pattern respiratorio anormale. Un bambino malato può presentare un respiro rapido per un po’ di tempo (questo è noto come tachipnea episodica) e poi smettere di respirare (apnea). Altri sintomi caratteristici della sindrome sono:

  • Tono muscolare diminuito;
  • Anormali movimenti a scatti degli occhi;
  • Sviluppo anormale della retina negli occhi, o dell’iride (coloboma), che possono interferire con la vista;
  • Deformità fisica, per esempio, dita extra dei piedi, labbro leporino o palatoschisi, anomalie della lingua;
  • Cisti nei reni;
  • Convulsioni;
  • Ritardato sviluppo intellettuale e motorio;
  • Difficoltà di apprendimento.

TERAPIA: La sindrome di Joubert non può essere curata, ma il trattamento è molto importante per aiutare con sintomi come i problemi respiratori, e per sostenere lo sviluppo del bambino. Questo può includere terapie fisiche, logopedia e la scolarizzazione speciale.

[Fonte: BBC]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>