Intollerante a latte vaccino, frumento e arachidi, cosa mangiare?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Richiesta di Consulto Medico

Buongiorno Dott. ho 22 anni, a seguito di alcuni disturbi (dissenteria, dermatite, afte) ho eseguito il test per la celiachia con esito negativo. Ho effettuato in seguito un test per le intolleranze alimentari (Natrix Lab – Elisa) e sono risultato intollerante al 100% al latte vaccino, parmigiano, yogurt, albume, al 44% arachidi e 38% frumento. Desidererei un suo parere riguardante la necessità di eliminare totalmente dalla mia dieta, tutti i latticini ed il frumento (quindi pane, pasta ecc,) e con quali alimenti posso eventualmente sostituirli. In attesa, ringrazio e porgo cordiali saluti.

Specializzazione Nutrizione Clinica
Tipo di Problema intolleranze alimentari

 

Risponde la nutrizionista dottoressa Maria Assunta Coppola: per contatti diretti e visite cell. 328-2761714 – [email protected] a Pompei e Scafati (Na).

 

Salve, i test delle intolleranze alimentari sono ancora oggetto di dibattito nel mondo scientifico, per cui non posso esprimere un mio parere riguardo la validità di questi, piuttosto le posso suggerire come sostituire i cibi a cui è risultata intollerante.

Innanzitutto, l’intolleranza al lattosio è molto frequente, quindi probabilmente è una diagnosi corretta, anche se andrebbe approfondita con il breath test, unica metodologia diagnostica riconosciuta assieme all’esame genetico. Tuttavia, in caso di dissenteria, essendo il latte e derivati alimenti pro-infiammatori sulla mucosa intestinale, vanno a prescindere sospesi fino a risoluzione dei sintomi. Può sostituirli con alternative vegetali quali latte di riso a basso contenuto di zuccheri, latte di avena, yogurt di soia, e formaggi vegani ( può acquistarli nei rivenditori specializzati in macrobiotica).

Le arachidi basta evitarle. Per quanto riguarda il frumento, ci sono tantissime alternative : avena, miglio, quinoa, grano saraceno, farro, orzo, riso. Provi tuttavia a continuare ad assumerlo eliminando solo i latticini, se i sintomi spariranno potrà evitare di rinunciarvi.

Inoltre, ha notato se questi sintomi compaiono o peggiorano in momenti di stress? Potrebbe essere su base psicosomatica, in tal caso le intolleranze non c’entrano nulla.

Mi tenga aggiornata,

Cordialmente

 

Leggi anche:

 

 

 

 

 

Per altri vostri quesiti compilate il form ed inviate la vostra richiesta: “Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>