Luteina: amica della pelle

di liulai 4

Ritardare l’invecchiamento della pelle per il 72% delle italiane è molto importante, mentre il 68% della popolazione considera l’idratazione il primo fattore di benessere dell’epidermide. Adesso, in aiuto delle donne che intendono migliorare la salute della pelle e minimizzare i segni dell’invecchiamento precoce (1 donna su 2 assumerebbe volentieri un integratore per la salute dell’epidermide) arriva la luteina, un carotenoide antiossidante contenuto nella frutta e nella verdura a foglia verde, già noto per il suo effetto benefico sulla salute degli occhi.

Secondo uno studio pubblicato di recente sulla rivista scientifica “Skin Pharmacology and Physiology’, l’assunzione quotidiana di luteina aumenta l’elasticità, i livelli lipidici e l’idratazione dell’epidermide. Una volta che l’organismo, attraverso l’alimentazione quotidiana, l’assorbe, la luteina viene depositata in diversi organi del corpo umano, in particolare nella pelle e negli occhi.



Bloccando la produzione di radicali liberi generati dalla luce solare nociva e assorbendo la luce blu ad alta energia, la luteina può proteggere la retina dall’ossidazione: uno dei fattori di rischio riconosciuti associati allo sviluppo di alcune malattie degli occhi, come cataratta e degenerazione maculare senile.

Inoltre, l’assunzione di luteina protegge anche la pelle dall’azione ossidante del tempo e del sole, preservandone l’elasticità e l’idratazione. Per il 74% della popolazione italiana è fondamentale seguire una dieta equilibrata ricca di vitamine. Secondo gli studi, la dieta italiana fornisce solo 4 mg al giorno di luteina. Quindi, per aumentare questi livelli di consumo, si raccomanda di assumere frutta e verdura, in particolare ortaggi a foglia verde come spinaci, cavolo o broccoli, particolarmente ricchi di luteina . Chi è interessato e vuole saperne di più può visitare il sito