Chirurgia estetica: ecco la Miss 2010

di Cinzia Iannaccio 1

Una Miss con tutte le carte in regola, anzi le misure, per essere precisi. Il suo seno abbondante e florido è frutto di una mastoplastica additiva (ovvero di un aumento di volume) e per questo motivo Erzebet  Gergely ha potuto partecipare e vincere al concorso per Miss Chirurgia Estetica 2010.

L’evento si è svolto a Rimini nello scorso week-end e, alla sua seconda edizione sembra ormai aver sdoganato pubblicamente la bellezza ottenuta grazie al chirurgo.

Una cosa appare però subito evidente: la vincitrice del concorso è una splendida donna! Erzebet è bionda, occhi azzurri, 41 anni ben portati anche grazie al fisico atletico (tra i suoi hobby c’è il ballo). E’ di origine ungherese, ha una figlia di 19 anni e risiede a Montesilvano (Pescara). Un seno decisamente in evidenza, ma che non contrasta, anzi è perfetto sul suo metro e novanta centimetri d’altezza!

Questo mi sembra un ottimo messaggio. La chirurgia estetica deve rimanere un aiuto a mantenere il corpo in un sano equilibrio. Non deve esserci nulla che possa essere esageratamente in contrapposizione col resto. La bellezza è armonia, proporzione….Una sesta misura con protesi al seno su una fanciulla di un metro e 45 cm di altezza non lo sarebbe, come non sarebbe appropriato un lifting  totale ed esagerato del viso su una persona molto avanti con gli anni.

Ne abbiamo parlato spesso. Ma mi piace sottolineare questo evento perché sta cambiando anche l’aspetto psicologico della chirurgia estetica: non è più una cosa da nascondere e da negare.

Pensiamo alla signora Marcella Moreno ad esempio che in questa kermesse ha ottenuto la fascia come Miss Vaginoplastica, ma anche a Mirella Mazzotti con quella di Miss Lifting Generale Viso o Gabriella Andrei Miss Siliconata, Cristina Roncalli Miss Maggiorata chirurgicamente, Monica Vanessa Polo Miss “Mi sono rifatta tante volte”.

In tutto ciò ci trovo anche molta auto ironia. Mi sembra un’evoluzione interessante, purché non sconfini nel credere che sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica sia semplice come bere un bicchier d’acqua: ci sono sempre dei rischi!

In più, data l’attualità delle argomentazioni, le partecipanti al concorso saranno anche le protagoniste di un film-documentario girato in contemporanea con le selezioni e l’evento: “Come prima, più di prima Mi…amerò!!!”, un titolo emblematico.

La pellicola, è stata resa possibile grazie ad Alessandro Capitani, Stefano Grasso (del Centro di Cinematografia Sperimentale di Roma) ed  Elio Pari (organizzatore dell’evento): racconta la storia di queste donne  “normali” e “rifatte”.  Il film è stato pensato per la televisione, ma non si esclude anche una distribuzione cinematografica: la realizzazione è della  R&C produzioni di Roma ( che produce i film di Ferzan Ozpetek).

Un’ultima curiosità? Il riconoscimento consegnato a M. Costanza Melandri Miss Profiloplastica ai piedi.

[Fonte: Miss chirurgia estetica]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>