Otoplastica, gratis in caso di recidiva orecchie a sventola?

di Cinzia Iannaccio 5

L’otoplastica è la procedura chirurgica atta a modificare la forma delle orecchie: nella maggioranza dei casi si applica quando ci sono “orecchie a sventola“, ovvero troppo sporgenti, ma non necessariamente solo per questa indicazione. In taluni casi di particolare disagio psicologico tale intervento chirurgico può essere effettuato gratis in una struttura ospedaliera pubblica. Ma quando una prima operazione non è andata bene o si presenta una recidiva? E’ l’argomento del Consulto Online di oggi a cui risponde il chirurgo plastico Dott. Luigi Sala.

“Salve, ho 51 anni, circa 8 anni fa’ mi sottoposi ad un intervento di otoplastica, il chirurgo in pratica fece un taglio dietro le orecchie (nelle parte dove queste si attaccano al cranio), non so’ esattamente cosa fece dopo, e infine mise dei punti di sutura, senza toccare minimamente i padiglioni auricolari che a mio avviso sono molto grandi e sporgenti, però ammetto che per i primi anni il problema sembrava risolto anche se non ero proprio soddisfatto al 100%, vedevo questi padiglioni sempre troppo grandi e distaccati dal cranio, oggi sembra che il problema sia riemerso ancor di più. In pratica le orecchie secondo me sono diventate come erano prima dell’intervento, forse un po’ piu’ allacciate all’attacatura ma roba di poco. Posso rivolgermi a quel chirurgo per farmi ricorregere il problema gratis? Anche perchè potrei proporgli di pagare anche una percentuale (magari il 50%) ma da 3 anni non lavoro e non ho soldi, come devo comportarmi? Aiutatemi con consigli che per me sono di sicuro preziosi, a volte le taglierei queste orecchie solo per buttarle il più lontano possibile da me, che nervi, specie ora che ho i capelli cortissimi, quasi rasati. Grazie”

 

Specializzazione: Chirurgia Plastica ed estetica

Tipo di Problema: otoplastica

Risponde il Dottor Luigi Sala  specializzato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica.

“Purtroppo una delle complicanze più frequenti conseguenti all’ intervento di otoplastica è la recidiva dell’ orecchio sporgente, dovuta alla “memoria” della cartilagine modellata che tende a far riprendere la forma originaria. Si tenta di  ridurre questa tendenza indebolendo la cartilagine con delle incisioni , utilizzando dei fili di sutura non riassorbibili per mantenerne la forma però spesso questi accorgimenti non sono sufficienti. Io tornerei dal chirurgo ed esporrei tutta la problematica, il collega sicuramente non è obbligato a rifarle l’intervento gratuitamente però magari le potrebbe venire incontro magari facendole pagare solo le spese vive.”

Per contattare il Dottor Luigi Sala è possibile visitare il sito www.luigisala.it .

Per richiedere altri consulti online ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio.

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 Foto: Thinkstock

Commenti (5)

  1. Salve, non só a chi rivolgermi, ho fatto un intervento di otoplastica ( rimodellamento antelice in entrambe le orecchie) da quasi 6 settimane, giovedì sono sei settimane, mi sono stati rimosso i punti di sutura e il risultato sembra buono, almeno per ora, ancora indosso la fascia elastica, giorno e notte.,,……., il chirurgo non riesco a reperirlo, è partito per la Cina e totna dopo Natale, ho i capelli che sembrò un pazzo, vorrei andare dal parrucchiere, ma ho paura che sia ancora troppo presto……. .. Cosa faccio?
    Inoltre nell’_’ultima visita dissi al chirurgo che avevo/ho una paura matta di una recidiva(_dopo tutto quello che si legge in rete) ma lui mi ha detto di stare tranquillo perché ha tolto la memoria alla cartilagine indebolendola e poi ha messo dei punti di sutura…….c’_è un modo per sapere se in effetti il chirurgo ha davvero indebolito la cartilagine?
    Lo chiedo perché leggo cifre alte per un intervento di otoplastica, mentre a me è costato 600 euro tutto compreso…,.. Peró ripeto che finora il risultato pare ottimo.

    Datemi un consiglio grazie
    Paranoia da otoplastica

    1. Chiedo un parere perché non faccio che pensare e riprnsare e tra tanti nessuno che dia una seppur vaga risposta……… Forse è vero ciò che si dice, i medici che trovi in rete, si iscrivono ai forum solo per farsi pubblicitá, poi se uno non dorme da una settimana perché ha mille dubbi, sono fatti suoi, ormai non esistono pazienti ma clienti.
      Grazie lo stesso…,….. Però un po di vergogna la provate almeno……ippocrste vi dice qualcosa? Andate a caccia di clienti e fate soldi tanti soldi…..è questo che diceva, no
      Mancò ho voglia di salutarvi……

    2. ?

    3. ah, ora scorrendo gli altri commenti ho compreso. Non è qui nei commenti che si inseriscono i quesiti per gli specialisti. Noi della redazione non abbiamo modo di leggere per tempo tutti i commenti che arrivano al ns blog che comprende più di 8,000 post! Bensì COME E’ SCRITTO NEL POST CHE LEI HA COMMENTATO ediste una pagina dedicata all’invio dei quesiti che è questa. Basta leggere. http://www.medicinalive.com/medicina-news/chiedi-esperto-consulti-online-medicinalive/

    4. Salve, dove ha effettuato l’intervento?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>