Stanchezza, 10 rimedi e consigli per riprendere energia (FOTO)

di Cinzia Iannaccio 5

 Astenia, stanchezza, sonnolenza, debolezza, senso di affaticamento, mancanza di energia o di forza…comunque la si chiami ci fa stare male e ci rende la vita difficile. Per tale motivo va decisamente affrontata, scoprendone le vere cause ed agendo con le cure e le terapie quotidiane, oltre che naturalmente con una serie di accortezze. Ecco 10 modi per combattere il senso di spossatezza.

 


1. Scoprire le cause della stanchezza cronica

In questo periodo si parla di stanchezza primaverile, ma spesso e volentieri tale condizione perdura anche nell’estate, quando si da la colpa al caldo. Con l’arrivo dell’autunno la motivazione sta nel passaggio di stagione e poi con l’inverno nell’influenza e negli sbalzi di temperatura. In realtà la stanchezza fisica o mentale può essere dovuta ad un periodo di stress psicofisico che può passare con un minimo di riposo, magari proprio in estate con le vacanze. Se prosegue nel tempo le cause vanno ricercate in una probabile patologia di fondo.

2. Escludere i problemi di salute

La fatica è un disturbo molto comune, soprattutto nelle persone di mezza età. Questo per l’intensa vita socio-familiare che si conduce, ma anche perché è l’epoca in cui subentrano (o meglio cominciano a farsi sentire) alcune patologie importanti che hanno come sintomo proprio la perdita di energia. Stiamo parlando del diabete, dell’anemia, disturbi del sonno ed apnee notturne, malattie della tiroide e problemi cardiovascolari, senza escludere i dolori legati all’artrosi e all’artrite che complicano il tutto. E’ quindi sempre importante parlare con il proprio medico curante se si soffre di una stanchezza che non sembra passare mai, affinché possa escludere o individuare queste o altre patologie, che eventualmente andranno curate.

3. Parola d’ordine? Fare sport

Sembra una contraddizione, ma non lo è. Fare sport, anche un minimo di esercizio fisico aiuta a combattere l’astenia: si migliora l’efficienza muscolare a sostegno del corpo, del cuore, dei polmoni, ossigena l’organismo e lo depura (anche con il sudore), aiuta a tenere alto il tono dell’umore, scarica le tensioni muscolari e psicologiche. Fare attività sportiva è dunque il primo passo furbo da fare se ci si sente stanchi per recuperare le energie!

4. Yoga per ritrovare energia a qualunque età

Lo Yoga sembra essere un’altra buona opzione per combattere la stanchezza ed aumentare i propri livelli di energia. A dirlo sono in molti che lo praticano, ma anche alcuni studi scientifici: uno in particolare, messo a punto dai ricercatori dell’Università dell’Oregon ha riguardato 135 uomini e donne tra i 65 e gli 85 anni: non avevano mai fatto Yoga e dopo 6 mesi di lezione hanno tutti dichiarato un maggior stato di benessere, di lucidità ed energia fisica e mentale. Ciò significa che non è mai troppo tardi per iniziare se si vuole (anche se in campione citato è piccolo, lo studio è comunque significativo).

5. Bere le giuste quantità d’acqua

La disidratazione (si dimentica troppo spesso) è una delle cause più comuni di astenia e mancanza di lucidità (stanchezza mentale, stato confusionale). Questo capita soprattutto negli anziani che tendono a perdere il senso della sete ogni anno che passa. A conferma un recente studio condotto presso la cattedra di kinesiologia dell’università della California che ha rivelato come la disidratazione renda più difficile agli atleti il sollevamento dei pesi e da cui si evince che nel quotidiano rende complessa la minima attività. Attenzione quindi a bere le giuste quantità d’acqua! Quali? Basta controllare l’aspetto della propria pipì che deve essere chiara e trasparente: se è scura significa che occorre vere. Quale rimedio naturale migliore dell’acqua dunque per combattere l’astenia?

6. Andare a dormire presto

Sembra banale vero? Andare a letto presto significa offrire al proprio organismo la possibilità del corretto e necessario riposo, utile per scongiurare la stanchezza diurna ed acquistare energie. Se necessario, anche il pisolino pomeridiano può essere utile: 10 minuti bastano a riprendere vigore (più di mezz’ora è meglio, ma a quel punto si rischia di alterare il sonno notturno), soprattutto se accompagnato al risveglio da un po di caffè. A suggerirlo è l’American Academy of Sleep Medicine.

7. Mangiare pesce

Il pesce come è noto, possiede buone quantità di Omega 3, utili al cuore e al resto dei muscoli. Uno studio italiano del 2009 ha evidenziato in tal senso come un campione di volontari, dopo aver assunto capsule di integratori alimentari di Omega 3per 21 giorni consecutivi ha dimostrato maggiore capacità reattiva mentale e fisica!

8. Assecondare il proprio orologio biologico

C’è chi ha mille energie al mattino e la sera è distrutto e chi al contrario inizia a carburare dopo cena. Laddove possibile è utile, per recuperare forza e lucidità assecondare il proprio orologio biologico.

9. Dimagrire

Un corpo pesante è più faticoso da portare in giro: per i muscoli delle gambe e della schiena, per il cuore e per i polmoni. Perdere peso significa avere energie in più, ritrovare vigore, da dedicare alle attività quotidiane.

10. Mangiare poco e spesso

Alcune persone possono trarre beneficio dal mangiare piccoli pasti (spuntini) durante il giorno: aiuta a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue ed evita le abbuffate nei pasti principali, con la successiva sonnolenza e senso di pesantezza. Il tutto però sempre facendo attenzione alle quantità, alle calorie totali e alla distribuzione equilibrata dei nutrienti.

 

 

Foto: Thinkstock

Fonte: Web Md

 

Commenti (5)

  1. Non so perché, ma anche stando a dieta, pur essendo caldo, quest’anno non ho quel torpore e pesantezza, ma mi sento vivace. Boh, o il fatto che sto calando o i prodotti herbalife, ma sono attiva. Ho anche iniziato a correre la mattina per 30 minuti!

  2. La mia salvezza sono gli intehratori
    Siccome mangio tanto e male prendo tutto wiello che occorre all organismo tramite quetsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>