Sindrome di Sjogren

di Marco Mancini 2

Sindrome di Sjogren

La sindrome di Sjogren è una malattia autoimmune in cui le ghiandole che producono le lacrime e la saliva vengono distrutte. Questo porta a secchezza delle fauci, riduzione della lacrimazione, e altre membrane mucose rimangono asciutte. La condizione può influenzare molte parti diverse del corpo, compresi i reni e i polmoni.

CAUSE: La causa della sindrome di Sjogren è sconosciuta. La sindrome si verifica più spesso nelle donne di età compresa tra 40 e 50 anni. E’ rara nei bambini. I giovani pazienti di solito hanno i segni di un altro disturbo autoimmune primario. La sindrome può essere associata ad artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico, sclerodermia, polimiosite e altre malattie.

SINTOMI: La secchezza delle fauci e degli occhi sono i sintomi più comuni di questa sindrome. Altri sintomi possono includere:

  • Prurito agli occhi;
  • Difficoltà di deglutizione;
  • Perdita del senso del gusto;
  • Grave carie dentale;
  • Raucedine;
  • Fatica;
  • Dolore o gonfiore alle articolazioni;
  • Gonfiore delle ghiandole;
  • Cornea nuvolosa.

DIAGNOSI: Un esame fisico rivela occhi e bocca secchi. Le ulcere della bocca possono essere presenti a causa della secchezza della bocca. Gli esami da effettuare comprendono:

  • Anticorpi antinucleo positivi (ANA);
  • Biopsia delle ghiandole salivari positiva;
  • Fattore reumatoide positivo;
  • Prova di lacerazione;
  • Esame con lampada a fessura colorante rosa bengala.

TERAPIA: L’obiettivo è di alleviare i sintomi. La secchezza degli occhi può essere curata con lacrime artificiali o pomate oculari lubrificanti. Sorseggiare acqua tutto il giorno e le gomme da masticare senza zucchero possono contribuire ad alleviare la secchezza della bocca. Evitare farmaci che possono causare secchezza della bocca, come antistaminici e decongestionanti. Il medico può prescrivere la medicina che aumenta il flusso di saliva. Frequenti visite dentistiche e lavaggio dei denti con uso del filo interdentale possono evitare gravi carie associate con la bocca secca. I sintomi dell’artrite sono comunemente trattati con farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) e terapia fisica.

PROGNOSI: La malattia è solitamente benigna e la prognosi dipende dalle malattie associate. Vi è un aumento del rischio di linfoma. Possibili complicazioni possono essere:

  • Insufficienza renale (rara);
  • Linfoma;
  • Infezione polmonare;
  • Vasculite (rara).

Contattare un medico se sviluppano i sintomi della sindrome di Sjogren.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Commenti (2)

  1. MEDICO SI’ per la sindrome di Scjogren ma…quale ?potete indicarmi degli specialisti validi che abbiano studiato il fenomeno, in Italia? grazie vi sono grata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>