ANA Anticorpi Antinucleo alti, quali malattie indicano?

di Cinzia Iannaccio Commenta

Gli ANA sono anticorpi antinucleo, ovvero anticorpi che si attivano verso il nucleo delle cellule del corpo umano distruggendole. Questo accade quando c’è una disfunzione del sistema immunitario, un’errata risposta e dunque si può sviluppare una malattia autoimmune. L’azione di questi anticorpi (normalmente preziose sentinelle contro virus e batteri) può arrecare danni a numerosi organi: dalla pelle alle cellule del ssangue, fino ai reni, articolazioni, polmoni e sistema nervoso. Quando c’è il sospetto di una patologia di questo tipo, si prescrive una semplice analisi del sangue mirata a valutare la quantità di questi anticorpi in un campione di sangue attraverso un semplice prelievo, come per le analisi di routine. Un test positivo degli ANA (ovvero alti) suggerisce la diagnosi di malattia autoimmune.

Un test positivo per gli anticorpi antinucleo ANA può significare una serie di patologie:

 

● Il lupus eritematoso sistemico (LES)

●Scleroderma

●Sindrome di Sjögren

● Malattia mista del tessuto connettivo

● Lupus farmaco-indotto

● Polimiosite / dermatomiosite

● Artrite reumatoide

● Artrite oligoarticolare cronica giovanile

● Poliarterite nodosa

 

Esistono anche malattie autoimmuni specifiche di determinati organi che possono comportare un test positivo ANA e queste sono:

 

● Malattie della tiroide (tiroidite di Hashimoto, morbo di Grave)

● Malattie gastrointestinali (epatite autoimmune, colangite biliare primaria, malattia infiammatoria intestinale)

● Malattie polmonari (fibrosi polmonare idiopatica)

 

Gli ANA possono essere positivi anche in caso di alcune infezioni:

 

● Infezioni virali (epatite C, parvovirus)

● Infezioni batteriche (tubercolosi)

● Infezioni parassitarie (schistosomiasi)

 

 

Altre associazioni con test ANA positivi sono state riscontrate nei seguenti casi:

● Alcune forme di cancro (raramente)

● Malattia autoimmune asintomatica

● Assunzione di determinati farmaci (in assenza di malattia autoimmune)

● Familiarità con patologie di questo tipo

 

Chiaramente la diagnosi precisa non si fa solo con questa analisi del sangue: è necessaria una visita clinica, la valutazione dei sintomi e lo stato generale di salute del paziente oltre, ovviamente altri test. Si possono ricercare anche altri anticorpi specifici. Va sottolineato inoltre come tale analisi sia particolarmente delicata da effettuare in laboratorio e dunque i valori possono cambiare da un laboratorio ad un altro: sono relativamente frequenti infatti anche dei risultati ANA positivi (a titoli comunque bassi)che risultano di fatto essere un errore (falsi positivi). Un test negativo solitamente esclude la presenza di una malattia autoimmune.

 

 

 

 

Leggi anche:

Anticorpi antinucleo ANA, cosa sono?

Anticorpi tiroidei alti, che significa? | MedicinaLive

Malattia autoimmune | MedicinaLive

Foto: Thinkstock

Fonte: Uptodate

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>