7 nutrienti che non devono mancare nella dieta (FOTO)

di Valentina Cervelli Commenta

Seguire una dieta corretta consiste non solo nel saper dosare le calorie in modo adeguato per il nostro organismo, ma riuscire anche ad assicurarci la giusta dose dei nutrienti a noi necessari per “funzionare” bene. Vediamo insieme i sette più importanti?

Piccola premessa: quando uno di questi sette elementi viene a mancare o è in proporzioni insufficienti vi è il rischio ovviamente del presentarsi di patologie ad essi correlate.

 Vitamina A

La vitamina A viene correlata spesso ad una una buona visita. E’ forse l’elemento più importante se si vuole preservare la salute degli occhi. E’ però altrettanto importante per la fertilità sia maschile che femminile che per il sistema immunitario. Dove è possibile trovarla? E’ presto detto. La maggiore concentrazione di vitamina A è riscontrabile nelle patate dolci, ma buone dosi sono assimilabili attraverso il consumo di fegato di manzo, fagioli bianchi con ‘occhiello, pesce, latte,uova spinaci, verdura e frutta gialla ed arancione come carote, pesche, albicocche, mango.

Vitamina C

La vitamina C, o acido ascorbico, è uno dei più potenti antiossidanti che ci proteggono dai danni alle cellule. Questo elemento fortifica il nostro sistema immunitario ed aiuta la produzione di collagene del nostro corpo. E’ un elemento importante anche per il metabolismo delle proteine e per la sintesi dei neurotrasmettitori. Ecco quali sono i cibi che contengono ottime dosi di vitamina C: agrumi, peperoni rossi, broccoli, kiwi, cavolini di Bruxlles, cavolo.

Vitamina D

La vitamina D ci aiuta ad assorbire il calcio e sembrerebbe avere un ruolo anche nel mantenimento della salute del nostro cervello aiutandoci a prevenire, secondo recenti ricerche, anche  malattie neurodegenerative come l’Alzheimer. E’ un elemento utile anche a combattere le infiammazioni. Sono pochi i cibi che la contengono: buona parte di questa dovrebbe venire infatti sintetizzata grazie all’esposizione alla luce solare. Potete comunque consumare con successo tonno, salmone, sgombro, latte yogurt e cereali e fegato di manzo.

Vitamina E

La vitamina E è uno degli antiossidanti più potenti esistenti. Il suo ruolo basilare è quello di combattere i radicali liberi e favorire la salute delle piastrine ed in generale della coagulazione del sangue. Noci, semi di girasole, nocciole arachidi sono le fonti migliori di vitamina E che possiamo consumare naturalmente.

Calcio

Il calcio è il minerale più presente nel nostro corpo, la cui gran parte è ovviamente contenuto nei denti e nelle ossa. In generale questo elemento aiuta il funzionamento corretto di muscoli, sistema nervoso, muscoli e cuore. Alcune ricerche suggeriscono addirittura che insieme alla vitamina D possa avere un ruolo nella protezione contro il cancro, l’ipertensione ed il diabete, sebbene queste correlazioni necessitino di studi più approfonditi. I cibi nei quali possiamo trovarlo sono: latte ed i suoi derivati, spinaci e cavoli, fagioli di soia e fagioli bianchi.

Magnesio

Il magnesio è un elemento coinvolto, secondo una stima, in almeno 300 diverse funzioni del corpo umano. Va da sé che la sua presenza è decisamente basilare. Aiuta a tenere sotto controllo la glicemia, regola la pressione sanguigna, garantisce la tenuta delle ossa e converte i carboidrati, i grassi e le proteine in energia. Questo elemento è presente in moltissimi cibi, ma la lavorazione indistriale degli stessi prima della vendita spesso ne abbassa drasticamente il contenuto. Patologie come diabete, dipendenza da alcol e problemi gastrointestinali rendono difficile l’assorbimento di magnesio.  Non stupisce quindi che alcune persone presentino livelli bassi di magnesio anche seguendo una dieta corretta. Volete assumerne in quantità adatte? Verdure a foglie verdi come gli spinaci, i semi, le nocciole ed i legumi sono perfetti per assumere la giusta dose di magnesio.

Acidi grassi omega 3

Gli acidi grassi omega 3 sono basilari per la salute del cuore e del sistema nervoso e vengono considerati ottimi contro le infiammazioni. Essi possono essere ingeriti tramite l’assunzione di noci, sementi, alcuni oli vegetali, verdure e pesce come salmone, tonno e sgombro.

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>