Venus Williams ha la sindrome di Sjogren

di Marco Mancini 1

La famosa tennista Venus Williams, una delle più grandi giocatrici della storia del tennis, si è ritirata dagli US Open, il torneo internazionale che si svolge negli Stati Uniti, dopo aver ricevuto la diagnosi di sindrome di Sjogren. Si tratta di una malattia autoimmune che può causare dolori e affaticamento articolare, oltre che secchezza delle fauci e oculare.

Mi sono divertita a giocare la prima partita qui, e vorrei poter continuare, ma in questo momento non posso. Sono contenta di avere finalmente una diagnosi e sono ora concentrata sulla guarigione per poter tornare presto a giocare.

Purtroppo per la Williams, dalla sindrome di Sjogren non si guarisce, ma essendo una condizione benigna può essere curata in modo da non causare problemi e non aggravarsi. Si tratta di una malattia autoimmune caratterizzata da secchezza degli occhi e della bocca a causa di una reazione errata del sistema immunitario che distrugge le ghiandole che secernono le lacrime e la saliva. E’ una malattia progressiva che, se non gestita correttamente, potrebbe alla fine creari danni altri tessuti del corpo. Nei casi peggiori ci sono complicanze nel sistema nervoso, reni, polmoni e pelle, le quali spesso provengono dalla difficoltà di diagnosi che porta ad agire tardi sui sintomi.

La causa di questa malattia è sconosciuta, e la condizione può manifestarsi a qualsiasi età, anche se è più spesso diagnosticata dopo i 40 anni nelle donne che hanno fino a nove volte più probabilità di svilupparla rispetto agli uomini. Secondo il dottor John Fitzgerald, direttore della clinica di reumatologia presso la UCLA, la carriera di Venus Williams potrebbe essere a rischio. In rari casi infatti la malattia può causare artrite e dolori articolari, anche se non mette in pericolo la vita. Ad ogni modo un tennista, per poter giocare a quei livelli, dev’essere in perfette condizioni, e non esistendo una terapia sarà difficile alleviare i sintomi. Inoltre la donna ha già 31 anni, e sarà difficile, a quell’età, riuscire a combattere la malattia e tornare in forma per correre dietro ad una pallina.

Artrite: i tipi più comuni sono causati dall’inquinamento

[Fonte: Health24]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>