Adenoidi ingrossate

di Marco Mancini Commenta

Adenoidi ingrossate

Le adenoidi normalmente svolgono un ruolo importante nella difesa immunitaria dell’organismo contro l’invasione di microrganismi, ma a volte possono causare problemi. Esse sono masse di tessuto linfatico (a volte chiamate ghiandole linfatiche o linfonodi) situate nella parte posteriore delle fosse nasali. Sono un po’ come le tonsille, ma si trovano più in alto sopra la gola.

CAUSE: L’ingrossamento delle adenoidi può verificarsi sin da quando un bambino si trova ancora nel grembo materno, e diventano evidenti sin dalla nascita. Più comunemente, le adenoidi si ingrossano durante i primi anni dell’infanzia. Ripetute infezioni del sistema respiratorio superiore causano un’infiammazione cronica delle adenoidi che si gonfiano. Anche le tonsille sono di solito allargate.

L’ingrossamento delle adenoidi è comune durante l’infanzia, ma nella maggior parte dei casi è di entità lieve o solo temporanea.

SINTOMI: L’ingrossamento delle adenoidi può bloccare il passaggio della respirazione, costringendo il bambino a respirare attraverso la bocca. La respirazione con la bocca in un primo momento può essere solo un problema notturno, ma nei casi più gravi il bambino può respirare in questo modo anche durante il giorno. La respirazione con la bocca provoca una secchezza della fauci e le labbra screpolate, alito cattivo (non sempre) causato dall’infezione cronica delle adenoidi e aggravato dalla secchezza delle fauci. L’ingrossamento delle adenoidi può anche alterare il suono della voce.

Altri problemi sono le infezioni dell’orecchio (perché i tubi di drenaggio dell’orecchio medio possono essere bloccati), russamento e apnea notturna. Le difficoltà del sonno possono interferire con la crescita di un bambino. In casi estremi, un ingrossamento delle adenoidi può mettere a dura prova il cuore.

DIAGNOSI: E’ possibile notare quando le tonsille sono allargate, ma le adenoidi possono essere viste solo con uno specchio speciale o mettendo un piccolo telescopio flessibile chiamato “endoscopio” nella cavità nasale. Questo può essere fatto solo da un medico. Di tanto in tanto, i raggi X o gli studi del sonno sono misure particolari necessarie per diagnosticare il problema.

TERAPIA: Gli antibiotici possono essere usati per curare le adenoidi quando sono infette, ma non possono avere un grande effetto sulle adenoidi cronicamente allargate. Un’operazione per rimuovere le adenoidi, chiamata adenoidectomia, può essere necessaria nei casi più gravi per prevenire le complicazioni a lungo termine da ostruzione delle vie aeree, come lo scompenso cardiaco. Un intervento chirurgico può portare a migliorare la crescita e lo sviluppo, perché il sonno profondo viene in questo modo ripristinato.

PROGNOSI: L’ingrossamento delle adenoidi tende a migliorare quando il bambino raggiunge l’adolescenza, ma di tanto in tanto i problemi persistono anche in età adulta.

[Fonte: BBC]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.