Artrite giovanile

di Marco Mancini 1

Artrite giovanile

L’artrite non colpisce soltanto gli anziani, ma seppur in casi più rari, i bambini. Nella maggior parte dei casi i bambini guariscono con pochi problemi a lungo termine. L’artrite è una infiammazione delle articolazioni, con dolore e rigidità. Può essere acuta o cronica. L’artrite acuta è anche chiamata artrite settica e può incidere su una o più articolazioni; l’artrite cronica è anche conosciuta anche come artrite idiopatica giovanile (AIG).

Si classifica a seconda dei suoi sintomi iniziali come sistemica (in tutto il corpo, detta anche morbo di Still), poliarticolare o poliartrite (che riguarda più di quattro articolazioni), e pauciarticolare o oligoarticolare (fino a quattro articolazioni colpite). E’ anche classificata in base ai risultati delle analisi del sangue per una varietà di anticorpi diversi.

CAUSE: L’infezione è una causa importante, ma curabile, di artrite, soprattutto nei bambini sotto i due anni. Le infezioni includono batteri e virus, come la parotite, la rosolia, herpes, e la malattia di Lyme. La poliartrite può essere causata da molti fattori diversi come una malattia infiammatoria intestinale, il morbo di Crohn, la malattia infiammatoria del vaso sanguigno o vasculite, malattie del sangue come l’anemia falciforme o l’emofilia, tumori maligni, la fibrosi cistica e del tessuto connettivo, spesso a causa di problemi legati alla sistema immunitario, come il lupus eritematoso sistemico e la spondilite anchilosante.

La causa dell’artrite sistemica idiopatica giovanile è sconosciuta. I fattori genetici possono svolgere un ruolo e la malattia può essere innescata da una infezione virale (anche se nessun virus è stato identificato), che provoca iperattività del sistema immunitario. I bambini con casi in famiglia possono essere a maggior rischio.

SINTOMI: I sintomi dipendono dal tipo di artrite e dalle articolazioni colpite, ma si manifestano nella maggior parte dei casi in gonfiori dolorosi e rigidità delle articolazioni colpite, con febbre e letargia, perdita di appetito, perdita di peso e la difficoltà ad utilizzare gli arti interessati.

Nell’artrite sistemica ci possono essere febbre alta, eruzioni cutanee, gonfiore delle ghiandole, dolori muscolari, anemia e l’infiammazione di altri organi, compreso il cuore e gli occhi. Le articolazioni possono sviluppare deformazioni nel tempo.

DIAGNOSI: La diagnosi viene fatta sulla base di una combinazione di esame clinico, raggi-x, scansioni ossee e gli esami del sangue. Può essere necessario prelevare un campione di liquido dall’articolazione per cercare organismi infettivi.

TERAPIA: L’artrite settica grave ha bisogno di un trattamento con antibiotici per ridurre il rischio di danni all’articolazione. I trattamenti comprendono farmaci antidolorifici e antinfiammatori, steroidi (nei casi più gravi, che possono includere iniezioni) e potenti farmaci che alterano il sistema immunitario (come metotrexato, ciclosporina e salazopyrin).

La fisioterapia per mantenere le articolazioni mobili e costruire la forza muscolare è importante. Anche la chirurgia a volte è necessaria.

PROGNOSI: Nella maggior parte dei casi, i bambini migliorano l’artrite giovanile, con pochi problemi a lungo termine. Tuttavia, alcune difficoltà possono nascere mentre la malattia è in corso, con il rischio di danneggiare alcune articolazioni per tutta la vita.

[Fonte: BBC]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.