Herpes labiale

di Marco Mancini 4

Herpes labiale

L’herpes labiale è un’infezione delle labbra, bocca o gengive da virus herpes simplex. Esso porta allo sviluppo di piccole vescicole dolorose.

CAUSE: L’herpes labiale è una malattia comune causata da un’infezione della zona orale con virus herpes simplex di tipo 1. La maggior parte dei casi avvengono intorno ai 20 anni. L’infezione iniziale può non causare sintomi o ulcere della bocca. Il virus rimane dormiente nel tessuto nervoso del viso. In alcune persone, il virus si riattiva e produce ricorrenti herpes labiali di solito sempre nella stessa area, anche se non sono gravi.

L’herpes virus di tipo 2, che di solito provoca l’herpes genitale, può infettare i bambini durante la nascita da madri infette, può anche causare l’herpes labiale. Gli herpes virus sono contagiosi. La diffusione può avvenire attraverso il contatto intimo diretto, o attraverso il contatto con rasoi infetti, asciugamani, stoviglie e altri oggetti condivisi. Occasionalmente può diffondersi per contatto genitale in via orale.

SINTOMI: Il primo episodio può essere lieve o grave. Di solito si verifica nei bambini tra 1 e 5 anni. I primi sintomi compaiono solitamente entro 1 o 2 settimane, e fino a 3 settimane, dopo il contatto con il virus. Mal di gola e febbre che può durare fino a 5 giorni possono comparire prima delle bolle. Ci può anche essere gonfiore delle ghiandole del collo. Il primo episodio può durare 2-3 settimane. Le lesioni possono essere sulle gengive, bocca, gola, o sul viso. Gli episodi successivi sono di solito più lievi.

La condizione può essere scatenata da mestruazioni, esposizione al sole, febbre, stress o altre cause sconosciute. I sintomi di prurito, bruciore, aumento della sensibilità o formicolio si possono verificare circa 2 giorni prima che le lesioni appaiano. Un focolaio di solito comporta:

  • Lesioni della pelle o eruzione cutanea intorno alle labbra, bocca e gengive;
  • Piccole vescicole piene di liquido giallastro chiaro;
  • Vescicole in rilievo, rosse e dolorose;
  • Vescicole che si formano, si rompono e trasudano;
  • Croste gialle che si rompono e diventano rosa prima di guarire.

Diverse piccole vescicole possono fondersi per formare una bolla più grande.

DIAGNOSI: La diagnosi viene effettuata sulla base della comparsa o l’analisi della lesione. L’esame può anche mostrare allargamento dei linfonodi nel collo o nell’inguine. L’analisi virale, test del DNA virale, o prova Tzanck della lesione cutanea possono rivelare il virus herpes simplex.

TERAPIA: I sintomi non curati generalmente scompaiono in 1 o 2 settimane. Farmaci antivirali per via orale possono aiutare ad accelerare la guarigione e diminuire il dolore. Aciclovir, famciclovir e valaciclovir sono i tre trattamenti per via orale attualmente disponibili. Le piaghe spesso tornano. I farmaci antivirali funzionano meglio se si prendono quando il virus comincia a manifestarsi, prima che compaiano le piaghe. Se il virus ritorna di frequente, il medico può consigliare di prendere le medicine continuamente.

Una crema antivirale topica (strofinata sulla pelle) come penciclovir e andacyclovir può essere usata, ma deve essere applicata ogni 2 ore. Le creme sono costose e spesso riducono gli episodi da un paio d’ore fino ad un giorno. Un sapone antisettico può essere raccomandato. L’applicazione di ghiaccio o calore nella zona può ridurre il dolore. Altri suggerimenti per prevenire future epidemie comprendono l’applicazione di un balsamo sulle labbra contenente ossido di zinco quando nascono le piaghe o un balsamo idratante per evitare che le labbra diventino troppo secche.

PROGNOSI: L’herpes labiale di solito va via da solo in 1 o 2 settimane, ma può tornare. L’infezione può essere grave e pericolosa se avviene dentro o vicino all’occhio, o se capita nelle persone immunodepresse. Possibili complicazioni possono essere:

  • Recidiva;
  • Diffusione ad altre aree della pelle;
  • Infezioni batteriche secondarie della pelle;
  • Infezione generalizzata;
  • Cecità.

L’infezione da herpes degli occhi è una delle principali cause di cecità in quanto causa cicatrici della cornea. Contattare un medico se si hanno i sintomi dell’herpes labiale gravi o che non vanno via dopo 2 settimane, oppure se si è immunodepressi e si sviluppano i sintomi.

PREVENZIONE: Evitare il contatto diretto con le ferite di aperte. Minimizzare il rischio di diffusione indiretta con lavaggio a fondo degli oggetti come gli asciugamani prima del riutilizzo. Non condividere oggetti con una persona infetta, soprattutto quando vi sono lesioni da herpes. Evitare gli agenti scatenanti (in particolare l’esposizione al sole) se si è inclini all’herpes orale. Evitare di effettuare sesso orale quando si hanno lesioni attive sopra o vicino alla bocca, o utilizzare un preservativo.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>