Malattia di Perthes

di Marco Mancini 8

Malattia di Perthes

La malattia di Perthes causa deformità dell’anca nei bambini, a causa di un’interruzione della fornitura di sangue alla testa del femore.

CAUSE: La malattia di Perthes (nota anche come malattia di Legg-Calve-Perthes) colpisce la parte superiore del femore (osso della coscia), dove incontra l’osso dell’anca. L’apporto di sangue alla cartilagine di accrescimento delle ossa (epifisi) diventa insufficiente. Come risultato, l’osso si ammorbidisce e si rompe, un processo chiamato necrosi. Questo avviene gradualmente nel corso di diverse settimane. Poi, mentre recupera l’approvvigionamento di sangue, e riforma l’osso, si indurisce. Questo richiede da 18 a 36 mesi e può condurre ad una deformità, con appiattimento della testa del femore a forma di palla che si inserisce normalmente intorno dell’articolazione dell’anca.

La ricerca di recente ha suggerito che la malattia di Perthes può essere collegata ad un lieve problema con la coagulazione del sangue.

SINTOMI: Il primo segno della malattia di Perthes di solito è dolore all’anca o all’inguine, o un’andatura zoppicante. Il dolore al ginocchio può anche essere un sintomo precoce. Il dolore persiste e può raggiungere i muscoli della coscia, accorciando la gamba e irrigidendo il fianco. Tutto ciò può limitare il movimento e causare problemi nel camminare. Quando la malattia di Perthes è presente da molto tempo, la gamba interessata può essere più corta e più sottile dell’altra.

La malattia di Perthes più frequentemente colpisce i bambini di età compresa tra quattro e otto anni, ma anche i bambini più piccoli e gli adolescenti possono sviluppare la condizione. La malattia colpisce circa un bambino ogni 20.000 ed è fino a cinque volte più comune nei maschi caucasici. Nel 10-20% dei casi entrambe le anche sono interessate.

DIAGNOSI: Se un bambino con dolore all’anca ha limitato il movimento, sarà effettuata una radiografia per verificare la presenza della malattia. Nelle fasi iniziali questa può apparire normale, così la radiografia deve essere ripetuta se i sintomi persistono. Scansioni ossee, risonanze magnetiche e altri test possono anche essere utilizzati.

TERAPIA: Lo scopo del trattamento è di ridurre il dolore all’anca e la rigidità, prevenire le deformità della testa del femore, e raggiungere e mantenere una gamma completa di movimento dell’anca. Il trattamento dipende dalla gravità della condizione. Nei casi lievi, in cui è interessata meno della metà della testa del femore, il riposo a letto e la trazione può essere tutto ciò di cui si ha bisogno. Nei casi più gravi, il femore può essere immobilizzato con un calco in gesso o delle pinze. Occasionalmente, la chirurgia è necessaria.

PROGNOSI: La maggior parte dei bambini guarisce con il minimo dei problemi a lungo termine, soprattutto se hanno meno di 6 anni e la malattia è lieve. Ma nei bambini più grandi, dove è interessata più della metà della testa del femore, c’è un aumentato rischio di deformità e artrite più tardi nella vita.

[Fonte: BBC]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.