Stenosi spinale

di Marco Mancini 1

Stenosi spinale

La stenosi spinale è un restringimento del midollo spinale che causa pressione sul midollo spinale, o restringimento delle aperture (dette forami neurali), dove i nervi spinali lasciano la colonna vertebrale.

CAUSE: La stenosi spinale si sviluppa tipicamente quando una persona invecchia ed i dischi diventano più secchi e cominciano a ridursi. Allo stesso tempo, le ossa e i legamenti della colonna vertebrale si gonfiano a causa dell’artrite o infiammazione cronica. Tuttavia, altri problemi, tra cui l’infezione e difetti alla nascita, a volte possono causare la stenosi spinale. Altre cause possono essere:

  • L’artrite coinvolge la colonna vertebrale, di solito in persone di mezza età o anziane;
  • Ernia del disco;
  • Lesioni che causano la pressione sulle radici nervose o al midollo spinale stesso;
  • Difetti della colonna vertebrale presenti fin dalla nascita (difetto congenito);
  • Tumori della colonna vertebrale;
  • Malattie delle ossa, come il morbo di Paget osseo e acondroplasia.

SINTOMI: Spesso i sintomi saranno presenti e progressivamente peggiorano nel tempo. Il più delle volte, i sintomi saranno su un lato solo del corpo. I principali sono:

  • Intorpidimento, crampi o dolore alla schiena, glutei, cosce, o problemi nella parte inferiore della schiena, nel collo, spalle e alle braccia;
  • Debolezza di una parte di una gamba o un braccio.

I sintomi probabilmente peggiorano quando si sta in piedi o si cammina in posizione eretta, e diminuiscono o scompaiono quando ci si siede o ci si piega in avanti. La maggior parte delle persone affette da stenosi spinale non possono camminare molto, ma possono guidare una bicicletta, anche se con po’ di dolore. I sintomi più gravi sono:

  • Difficoltà o squilibrio quando si cammina;
  • Problemi di controllo delle urine o movimenti intestinali;
  • Problemi ad urinare o defecare.

DIAGNOSI: Durante l’esame fisico, il medico cercherà di individuare la posizione del dolore e capire come influisce sulla circolazione. Nel frattempo, il medico valuta la forza e la capacità di muoversi. Per verificare la funzione del nervo, il medico utilizza un martello di gomma per controllare i riflessi toccando le gambe in molti punti con uno spillo, tampone di cotone, o con altri metodi. Un esame neurologico (cervello/sistema nervoso) può confermare la debolezza e la diminuita sensibilità alle gambe. I test che possono essere effettuati sono:

  • Elettromiogramma;
  • Risonanza Magnetica o TAC spinale;
  • Raggi-X della colonna vertebrale.

TERAPIA: Quando il mal di schiena non passa del tutto, o diventa più doloroso, bisogna imparare a prendersi cura della schiena a casa e prevenire l’aggravarsi del problema. Si può anche ricorrere ad un intervento chirurgico. Il medico insegnerà a gestire il dolore e tenere il paziente il più attivo possibile. In generale, un trattamento conservativo è il più indicato. Questo implica l’uso di farmaci, terapia fisica, e cambiamenti nello stile di vita. Iniezioni di steroidi possono alleviare il dolore per un po’ di tempo. Vari altri farmaci possono aiutare con il dolore cronico come fenitoina, carbamazepina, o antidepressivi triciclici come l’amitriptilina.

Se il dolore è persistente e non risponde a queste misure, la chirurgia è utilizzata per alleviare la pressione sui nervi o al midollo spinale. Viene eseguita sul collo o parte inferiore della schiena, a seconda del sito della compressione del nervo.

PROGNOSI: Molte persone con stenosi spinale sono in grado di portare avanti uno stile di vita attivo per molti anni. Alcuni cambiamenti nelle attività o nel lavoro possono essere necessari. La chirurgia della colonna vertebrale spesso dà un sollievo totale o parziale dei sintomi, tuttavia, i problemi della colonna vertebrale sono possibili anche dopo l’intervento chirurgico. La zona della colonna vertebrale sopra e sotto una fusione spinale ha maggiori probabilità di essere stressata quando si sposta il dorso. Possibili complicazioni si possono verificare con lesioni alle gambe o ai piedi a causa della mancanza di sensibilità. Le infezioni possono peggiorare perché non si sente il dolore ad esse connesse. Modifiche causate dalla compressione del nervo possono essere permanenti, anche se la pressione è alleviata.

Contattare un medico se avete i sintomi di stenosi spinale, specialmente difficoltà o squilibrio quando si cammina e problemi di incontinenza.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>