Teniasi

di Marco Mancini 2

Teniasi

La teniasi è un’infezione da tenia.

CAUSE: L’infezione è causata dal consumo della carne cruda o poco cotta proveniente da animali infetti. Il manzo spesso contiene la Taenia saginata (T. saginata), i suini la Taenia solium (T. solium). Nell’intestino umano, la forma giovane della tenia dalla carne infetta (larva) si sviluppa nella tenia adulta, la quale può crescere fino ad una lunghezza di oltre 12 metri e può vivere per anni.

La tenia ha molti segmenti. Ogni segmento è in grado di produrre uova. Le uova sono distribuite singolarmente o in gruppi, e possono passare con le feci o attraverso l’ano. Adulti e bambini con la tenia solium possono infettarsi se hanno scarsa igiene. Essi possono ingerire le uova di tenia che si raccolgono sulle loro mani, o graffiando l’ano o la cute circostante. Coloro che sono infettati possono esporre altre persone alle uova di T. solium, in genere attraverso la manipolazione degli alimenti.

SINTOMI: La teniasi di solito non causa alcun sintomo. Le persone spesso si rendono conto di essere infette quando passano i segmenti del verme nelle loro feci, e così le vedono muoversi.

DIAGNOSI: Per diagnosticare la teniasi sono sufficienti l’esame delle feci per le uova di T. solium o T. saginata, o altri parassiti e l’esame del sangue.

TERAPIA: Le tenie sono curate con farmaci assunti per via orale, di solito in una singola dose. Il farmaco più scelto per le infezioni da tenia è il niclosamide. Praziquantel e albendazolo possono anche essere usati.

PROGNOSI: Con il trattamento, l’infezione da tenia guarisce. Possibili complicazioni possono essere un blocco a livello intestinale (raro) e, se le larve della tenia dovessero uscire dall’intestino, possono causare escrescenze locali e danneggiare i tessuti come il cervello, occhi, o il cuore. Questa condizione è chiamata cisticercosi. L’infezione del cervello può causare crisi epilettiche e altri problemi al sistema nervoso.

Contattare un medico se si nota nelle feci qualcosa che assomiglia a un verme bianco.

PREVENZIONE: In Occidente le norme sulle pratiche alimentari e il controllo degli alimenti degli animali domestici hanno in gran parte eliminato le tenie. Evitare in ogni caso la carne cruda e cuocere la carne a più di 140° C per 5 minuti. Il congelamento delle carni a -4° C per 24 ore uccide le uova di tenia. Una buona igiene e il lavaggio delle mani dopo aver usato la toilette impediranno l’auto-infezione in una persona che è già infetta da tenia.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.