Tromboflebite

di Marco Mancini 2

Tromboflebite

La tromboflebite è un gonfiore (infiammazione) di una vena causata da un coagulo di sangue.

CAUSE: La tromboflebite può avvenire a seguito di:

  • Un ricovero per un intervento chirurgico a causa di una grave malattia;
  • Altri disordini che aumentano la probabilità di sviluppare coaguli di sangue;
  • Stare seduti per un lungo periodo di tempo (come in un viaggio aereo lungo).

Ci sono due tipi principali di tromboflebite:

  • Trombosi venosa profonda (interessa le vene più grandi e più in profondità);
  • Tromboflebite superficiale (interessa le vene vicine alla superficie della pelle).

SINTOMI: I seguenti sintomi sono spesso associati alla tromboflebite:

  • Infiammazione (gonfiore) nella parte del corpo colpita;
  • Dolore nella parte del corpo colpita;
  • Arrossamento della pelle (non sempre presente);
  • Calore e mollezza della vena.

DIAGNOSI: Il medico di solito può diagnosticare la condizione in base a come appare l’area interessata. Potrebbe essere necessario controllare il polso, pressione, temperatura, stato della pelle e la circolazione frequentemente per assicurarsi che non vi siano complicazioni. Se la causa non può essere facilmente identificata, uno o più dei seguenti test può essere effettuato:

  • Studi di coagulazione del sangue;
  • Doppler a ultrasuoni;
  • Venografia.

TERAPIA: In generale il trattamento può includere calze elastiche e avvolgenti per ridurre il disagio così come i farmaci:

  • Analgesici (antidolorifici);
  • Antibiotici (se l’infezione è presente);
  • Anticoagulanti (fluidificanti del sangue) per evitare la formazione di coaguli nuovi;
  • Farmaci antinfiammatori non-steroidei (FANS) come l’ibuprofene per ridurre il dolore e l’infiammazione;
  • Trombolitici per lo scioglimento di un coagulo esistente.

Inoltre è possibile:

  • Applicare un panno caldo e umido per ridurre l’infiammazione e il dolore;
  • Ridurre la pressione nella zona per ridurre il dolore e diminuire il rischio di ulteriori danni;
  • Alzare la zona colpita per ridurre il gonfiore.

La rimozione chirurgica o il bypass della vena sono raramente necessarie, ma possono essere raccomandate in alcune situazioni.

PROGNOSI: La tromboflebite e altre forme di flebite di solito sono curabili. Possibili complicazioni (rare) possono essere coaguli di sangue nei polmoni (embolia polmonare) o dolore cronico e gonfiore alle gambe.

Contattare un medico se avete i sintomi della tromboflebite, se i sintomi non migliorano con il trattamento, peggiorano, o se ne compaiono di nuovi come l’arto che diventa pallido, freddo o gonfio.

PREVENZIONE: Il ricambio corretto dei tubi endovenosi aiuta a prevenire le tromboflebiti relative a tale problema. Se state prendendo un auto o un aereo per un lungo viaggio, assicurarsi di poter muovere i piedi o allungare le gambe ogni tanto e bere molti liquidi. Indossare calze elastiche può aiutare. In caso di ricovero, il medico può prescrivere farmaci per prevenire la trombosi venosa profonda.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

  • Giuseppe

    Volevo sapere.Circa 15 giorni fa, una tromboflebbite ha ostruito la safena della gamba sx ,dopo aver fatto un ecodopler scoperto il sintomo,ho cominciato la cura con anticoagulanti pomate e bustine di integratori.Ha distanza di una settimana e dopo un ulteriore dopler la vena e migliorata fino a guarire.Ma stranamente i dolori nella gamba si sono spostati prima nella parte centrale del femore poi nella parte posteriore del femore e adesso dietro il ginocchio.Mi sapete dire cose’

  • Pingback: SEASONIQUE, Teva | MedicinaLive()