Unghia incarnita

di Marco Mancini Commenta

Unghia incarnita

Un’unghia incarnita si verifica quando il bordo dell’unghia cresce verso all’interno della pelle. Ci può essere dolore, arrossamento e gonfiore attorno al dito.

CAUSE: Un’unghia incarnita può derivare da un certo numero di cause, ma le scarpe sbagliate e le unghie dei piedi non tagliate correttamente sono quelle più comuni. La pelle lungo l’unghia può diventare rossa e infetta. L’alluce è solitamente il più colpito, ma ogni unghia può diventare incarnita.

Le unghie incarnite possono verificarsi quando una pressione eccessiva viene posta sulla punta del piede. Più comunemente, questa pressione è causata da scarpe troppo strette o troppo larghe. Se si cammina spesso o si fa attività fisica, una scarpa anche minimamente stretta può causare questo problema. Anche alcune deformità del piede possono mettere ulteriore pressione sulla punta.

Quando le unghie dei piedi sono tagliate troppo corte o gli angoli sono arrotondati, l’unghia può arricciarsi verso il basso e crescere nella pelle. Problemi di vista e l’incapacità fisica di raggiungere la punta facilmente, oltre ad avere le unghie molto spesse, possono rendere erroneo il taglio. Anche un’unghia rotta può causare un’unghia incarnita.

Alcune persone nascono con le unghie curve che tendono a crescere verso il basso. Altri hanno le unghie dei piedi che sono troppo grandi per le loro dita. Cause più rare riguardano diversi tipi di lesioni.

DIAGNOSI: Un esame del piede mostrerà:

  • Pelle lungo il bordo dell’unghia che appare in crescita oltre l’unghia stessa che può sembrare sempre più sotto la pelle;
  • Pelle che può essere gonfia, rossa o molle al tatto. A volte, ci può essere una piccola quantità di pus presente.

Test o radiografie di solito non sono necessarie.

TERAPIA: Se si hanno diabete, danni alla gamba o al piede, cattiva circolazione o un’infezione intorno all’unghia andare subito dal medico. Non tentare di risolvere questo problema in casa. Per alleviare le sofferenze:

  • Mettere a bagno i piedi in acqua tiepida 3 a 4 volte al giorno. Tenere il piede asciutto, nel resto della giornata.
  • Massaggiare delicatamente la pelle infiammata.
  • Collocare un piccolo pezzo di cotone o filo interdentale sotto l’unghia. Il cotone dev’essere bagnato con acqua o un antisettico.

Quando si tagliano le unghie dei piedi:

  • Considerate di tenerle brevemente in ammollo in acqua tiepida per ammorbidire l’unghia.
  • Utilizzare un tagliaunghie pulito e tagliente.
  • Tagliare le unghie dei piedi dritte verso l’alto. Non a cono o arrotondate agli angoli o tagliate troppo corte. Non cercare di tagliare la parte incarnita da soli perché si corre il rischio di peggiorare il problema.

Considerare di indossare sandali finché il problema non è scomparso. Alcuni farmaci analgesici possono essere inseriti nell’unghia incarnita per alleviare il dolore, ma non per curare il problema. Se questo non funziona e le unghie incarnite peggiorano, consultare il medico di famiglia, uno specialista del piede (podologo) o della pelle (dermatologo). Se l’unghia incarnita non guarisce o continua a tornare, il medico può rimuoverne una parte. Può poi:

  • Inserire un farmaco nell’unghia;
  • Tagliare lungo il bordo dell’unghia dove la pelle è in crescita e rimuoverla (avulsione parziale).

Ci vorranno 2-4 mesi per far ricrescere l’unghia. A volte il medico utilizza un agente chimico, la corrente elettrica, o un altro piccolo taglio chirurgico per distruggere o rimuovere la zona da cui un’unghia nuova può crescere. Se la punta è infetta, il medico può prescrivere antibiotici.

PROGNOSI: Il trattamento in genere controlla l’infezione e allevia il dolore. Tuttavia, la condizione è probabile che torni se non vengono prese misure per evitarla. Curare i piedi è importante per prevenire la ricaduta. Questa condizione può diventare grave nelle persone con diabete, cattiva circolazione e problemi nervosi (neuropatie periferiche). Nei casi più gravi, l’infezione può diffondersi attraverso la punta e dentro l’osso.

Contattare un medico se non si riesce a tagliare un’unghia incarnita o si ha un forte dolore, arrossamento, gonfiore o febbre. Se hai il diabete, i danni ai nervi nella gamba o piede, cattiva circolazione del sangue al piede, o un’infezione intorno all’unghia, il rischio di complicanze è maggiore.

PREVENZIONE: Indossare scarpe che si adattano in modo corretto. Le scarpe che si indossano ogni giorno dovrebbero avere molto spazio attorno alle dita dei piedi; quelle che si indossano per camminare svelto o per lo sport dovrebbero anche avere molto spazio, ma non troppo. Quando si tagliano le unghie dei piedi:

  • Mettere il piede brevemente in ammollo in acqua tiepida per ammorbidire l’unghia;
  • Utilizzare un tagliaunghie pulito e tagliente;
  • Tagliare le unghie dei piedi dritte verso l’alto, non a cono o arrotondate agli angoli o tagliate troppo corte;
  • Non strappare le unghie.

Tenere i piedi puliti e asciutti. Le persone con diabete dovrebbero fare degli esami di routine del piede e delle unghie.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.