Chirurgia estetica addio, si torna ai metodi naturali

di Marco Mancini 3

Il ritorno alle vecchie abitudini va di nuovo di moda. Le nostre nonne e le donne prima di loro non avevano a disposizione botox e altre diavolerie moderne, ma erano belle ugualmente. Come facevano? Con metodi naturali che oggi sono stati riscoperti nella medicina estetica, e che nel 2010 hanno superato gli interventi chirurgici, anche in Italia.

L’inversione di tendenza è cominciata due anni fa, e si è concretizzata tra 2010 e 2011, quando in Italia il numero degli interventi chirurgici ha fatto registrare un -40%, mentre nel mondo sono scesi ad 8 milioni e mezzo, contro gli 8 milioni e 700 mila trattamenti di medicina estetica.

Un esempio? L’acqua di rose funziona meglio del botox per la pelle del viso, nel tentativo di sembrare più giovani. Questo composto naturale infatti consente alla pelle di guadagnare elasticità, mentre il liquido di pimpinella serve per sbiancare la pelle dalle macchie dell’età. La tintura di benzonio funziona come “ringiovanente” per le labbra, e siamo sicuri che se chiedete alle vostre nonne, conosceranno tanti altri rimedi.

Se invece volete un vero e proprio prontuario dei metodi naturali per rimanere belle, potete acquistare il libro L’arte della bellezza, i segreti della toletta della donna con consigli agli uomini sull’arte del fascino. No, non si tratta di un libro a cui facciamo pubblicità perché l’autrice ormai non può più incassare le royalties. Si tratta infatti di un libro-rivelatore del 1858 scritto da Lola Montez, ballerina che, per il suo lavoro, doveva mantenersi sempre piacente. Oggi è diventato fonte di ispirazione per moltissime persone, e potrebbe tornare di moda in un momento in cui la fiducia verso la chirurgia estetica comincia a calare.

Le giovani chiedono un seno abbondante, ma non oltre la terza misura, e un naso piccolo. Le over cinquanta braccia più sode e un viso tirato ma credibile perché, fortunatamente, zigomi e labbra a canotto sono in declino. Negli eccessi molto dipende dal chirurgo che spesso è un ottimo tecnico ma difetta di senso estetico e dovrebbe saper dire qualche no. Io ho risparmiato a molte pazienti interventi di riduzione del seno semplicemente mettendole a dieta

ha spiegaro Fiorella Donati, professoressa di Chirurgia plastica a Milano, la quale dimostra come, con semplici accorgimenti, possiamo fare a meno del bisturi e prenderci cura del nostro corpo con i “metodi della nonna”.

Medicina estetica, dalle occhiaie alla depilazione definitiva
Chirurgia estetica: siete favorevoli o contrari? Date un occhiata prima a queste foto
Chirurgia estetica low cost: andare in vacanza e tornare “come nuovi”

[Fonte: Repubblica]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>