TAMOXIFENE, EG S.p.a.

di Valentina Cervelli Commenta

tamoxifene Eg bayern

TAMOXIFENE (tamoxifene citrato), indicazioni:

Categoria: farmaco antitumorale assunto via orale ed appartenente alla famiglia dei modulatori selettivi del recettore degli estrogeni.

Forma Farmaceutica TAMOXIFENE

Il farmaco è disponibile solo in forma di compressa per assunzione orale con diverse quantità di principio attivo.

Principi attivi TAMOXIFENE

Tamoxifene EG 10 mg contiene: tamoxifene citrato 15.2 mg pari a tamoxifene 10 mg, lattosio, Amido di mais, Gelatina, Croscaramellosio sodico, Magnesio stearato, Idrossipropil–metilcellulosa, Polietilenglicole (Macrogol) 300, Titanio biossido.

Tamoxifene EG 20 mg contiene: tamoxifene citrato 30.4 mg, pari a tamoxifene 20 mg, Lattosio, Amido di mais, Gelatina, Croscaramellosio sodico, Magnesio stearato, Idrossipropil–metilcellulosa, Polietilenglicole (Macrogol) 300, Titanio biossido.

Indicazioni TAMOXIFENE

Il medicinale è indicato specificatamente nel trattamento del cancro al seno.

Prezzo TAMOXIFENE

Il prezzo di questo farmaco antitumorale si attesta orientativamente intorno ai 6-9 € a scatola. Non è più passato dal Sistema Sanitario Nazionale, anche se alcuni medici inserendo la clausola di “farmaco salvavita” riescono a farlo ottenere gratuitamente alle proprie pazienti.

Controindicazioni TAMOXIFENE

Questo medicinale è controindicato in caso di ipersensibilità accertata verso i suoi componenti. Deve essere utilizzato inoltre con attenzione come terapia preventiva in pazienti ad alto rischio di cancro mammario e affette da carcinoma duttale in sito in donne che abbiano bisogno di una terapia anticoagulante o soffrano di trombosi venosa profonda o embolia polmonare. Deve essere somministrato con attenzione in persone affette da leucopenia o trombocitopenia.

Il ciclo mestruale può interrompersi durante l’uso e verificarsi una iperplasia, polipi o un carcinoma dell’endometrio. In presenza di sanguinamento vaginale anomalo sono necessari immediati controlli. Il medico deve essere immediatamente contattato in caso di comparsa di intorpidimento del volto o debolezza delle braccia o delle gambe e problemi della parola o della visione che potrebbero indicare la comparsa di un ictus o in caso di dolore toracico o dispnea che potrebbero essere sintomi di embolia polmonare.

TAMOXIFENE in gravidanza ed allattamento

Il suo utilizzo è attualmente sconsigliato in gravidanza ed allattamento, sebbene non si abbiano dati sufficienti per stabilirne la pericolosità.

[Torrino Medica]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Photo Credit | Thinkstock