SEASONIQUE, Teva

di Valentina Cervelli Commenta

Seasonique (levonorgestrel- etinilestradiolo ), indicazioni:

Contraccettivo orale a regime prolungato. Farmaco da utilizzare per la prevenzione dell’ovulazione e di una possibile gravidanza. Esso viene venduto in confezioni da 91 compresse, di cui 84 contenenti levonorgestrel ed etinilestradiolo e 7 solo etinilestradiolo. Esse devono essere assunte dalla donna in quest’ordine.

seasonique

Si tratta di un contraccettivo ormonale combinato. Esso causa l’arresto del rilascio di ovuli dalle ovaie, modificando contemporaneamente cervice e rivestimento interno dell’utero rendendo più difficile allo spermatozoo raggiungere l’ovulo in caso di sua presenza e allo stesso di impiantarsi nell’organo. Le donne che assumono Seasonique avranno intervalli più lunghi tra le emorragie da sospensione, e potrebbero presentare del sanguinamento irregolare.

CATEGORIA: Contraccettivo orale a regime prolungato.

Forma farmaceutica SEASONIQUE

Compresse rivestite con film per uso orale.

Principi attivi SEASONIQUE

Principi attivi Seasonique: Levonorgestrel + etinilestradiolo 0,15/0,03 mg ed Etinilestradiolo 0,01 mg.

Prezzo SEASONIQUE

Il Seasonique, in forma di compresse coperte da film, ancora non è in vendita in Italia, il pezzo verrà calcolato in base alle indicazioni dell’Aifa, l’Agenzia Italiana del Farmaco. All’estero esso si aggira sui 140 dollari.

Controindicazioni SEASONIQUE

Tra le controindicazioni del Seasonique si riscontra una ipersensibilità al principio attivo. Se la stessa dovesse presentarsi è bene interrompere l’assunzione di questo farmaco immediatamente e concordare con il proprio ginecologo una terapia anticoncezionale differente. Seasonique è una terapia ormonale e come tale può portare con sé alcuni effetti collaterali collegati. Di norma dovrebbe essere facilmente tollerata, ma in caso non lo sia interrompete il suo utilizzo in caso si manifestino una improvvisa debolezza o difficoltà a muovere una parte del corpo; un altrettanto improvviso e forte mal di testa, accompagnato da confusione, difficoltà a parlare, vedere e mancanza di equilibrio.

Allo stesso modo è necessario agire se si sente del dolore al petto o come un peso sullo stesso, sudore freddo, nausea e dolori che interessino braccio o spalla: si tratta di sintomi di malessere cardiaco che non devono essere ignorati. E’ importante fare lo stesso se si viene colpiti da improvvisi attacchi di tosse, velocizzazione del respiro e se nel colpo di tosse appare del sangue; fate attenzione anche che le gambe non manifestino dolore improvviso rossore o calore, possibile sinonimo di flebite.

Si tratta di effetti collaterali rari che però possono presentarsi. Come nausea e perdita di appetito, prurito, urina scura, feci pallide ed ittero. Quelli più frequenti sono della semplice nausea, sudore alle mani o piedi, piccoli dolori al seno e comparsa di lentiggini in viso, fluttuazioni del peso e dell’appetito, prurito vaginale e calo della libido.

Interazioni con farmaci da evitare o controllare

L’assunzione di Seasonique deve essere ben pensata prima di avvenire se si assumono già farmaci per combattere epatite C, HIV o Aids; barbiturici, antibiotici e farmaci contro la tubercolosi e quelli per curare le epilessie ed altre malattie del sistema nervoso.

SEASONIQUE in gravidanza e allattamento

Non sono molti i dati disponibili relativi all’uso di Seasonique in gravidanza ed allattamento. E consigliato per il momento, essendo inutile il suo utilizzo se in stato interessante, optare sotto consiglio medico per un diverso tipo di contraccettivo durante il periodo dell’allattamento.

NOTE: Al momento pur essendo presente un via libera da parte della Comunità Europea per la commercializzazione del farmaco si è in attesa di sapere quando essa potrà essere usata in Italia, per la quale la Teva ha già fatto richiesta.

[Fonti principali: Agenzia Europea del Farmaco; Drugs.com; Webmd.com]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.