10 cause del ciclo irregolare (FOTO)

di Valentina Cervelli Commenta

Il ciclo irregolare è un disturbo comune dalle donne. Esso dipende da una molteplicità di cause. Vogliamo indicarvi oggi 10 azioni o cose che possono rendere le mestruazioni irregolari.

1) Troppo esercizio fisico

L’attività fisica è un toccasana per il corpo ed il suo benessere, ma non è raro che se in quantità esagerata o condotta a livello agonistico possa portare ad un’irregolarità del ciclo. E’ una sorta di meccanismo di difesa del possibile feto futuro che il nostro organismo mette in atto. Lo stress derivante dall’attività fisica e la condizione ormonale che si può scatenare in combinazione con la mancanza di grasso corporeo non rappresentano una condizione ideale per l’ovulazione.

2) Essere sovrappeso

Ad essere chiamati in causa in questo caso sono gli alti livelli di estrogeni che a causa dell’eccessivo peso corporeo spingono le ovaie a non ovulare. Non solo: le mestruazioni, una volta comparse, sono molto lunghe e copiose. Questo può favorire la comparsa di endometriosi e tumore dell’endometrio. Consultare un ginecologo ed assumere la pillola può rivelarsi un ottimo strumento per risolvere questi problemi.

3) Essere sottopeso

Anche essere sottopeso può rappresentare un problema e condurre ad un ciclo irregolare. Il corpo infatti non è in grado di produrre abbastanza estrogeni. Chi perde molto peso in poco tempo incorre in questo disturbo molto più facilmente di chi è sempre pesata sotto la media.

4) Farmaci

Vi sono dei medicinali specifici, come quelli per la tiroide e quelli a base di ormoni, che possono agire direttamente sull’ovulazione, rendendola più difficile e dando vita al fenomeno delle mestruazioni irregolari. Anche gli steroidi e gli antipsicotici possono dare vita a questo effetto. Talvolta si tratta di un errore dei nostri stessi recettori, i quali portano il farmaco ad agire sull’ormone sbagliato.

5) Lavorare con i pesticidi

Lavorare nei campi ed utilizzare i pesticidi per tenere a bada la popolazione dei parassiti può avere un effetto molto pericoloso sulla fertilità delle donne. Essi infatti, come è stato spiegato in una recente ricerca, “competono” con gli ormoni femminili e riproduttivi bloccandone gli effetti e rendendo molto difficile il funzionamento del sistema endocrino. Statisticamente chi vive e lavora in campagna hanno mestruazioni più lunghe e irregolari rispetto alle donne che vivono in città.

6) Stress

 

Lo stress può avere un ruolo primario nel comparire di un ciclo irregolare. E’ il corpo stesso delle donne a far scattare un meccanismo di difesa: rendendo più difficile il concepimento è come se l’organismo tentasse di proteggere il futuro bambino dalle conseguenze che questo mancato stato di tranquillità potrebbe causare durante la gestazione. Non dimentichiamo che il nostro corpo in tale situazione produce cortisolo, che in quantità eccessive crea molti problemi all’organismo.

7) La pillola anticoncenzionale

La pillola anticoncezionale è uno dei primi strumenti che pur essendo utile per evitare gravidanze indesiderate causa delle mestruazioni irregolari. Il suo scopo è quello di rendere impossibile la gestazione. Spesso è anche l’irregolare modo di assumere questo farmaco a causare spotting e flusso mestruale non regolare.

8) L’età

L’età è un fattore importante quando si parla di ciclo irregolare. Man mano che ci si avvicina alla menopausa, un’ovulazione non precisa nei tempi è fisiologica.

9) Sonno irregolare

Anche un pessimo rapporto sonno-veglia con il conseguente stress può essere causa di ciclo non regolare. Questo capita spesso alle donne che lavorano su turnazione e che si trovano a dover star sveglie di notte e tentare di recuperare il sonno di giorno.

10) Viaggiare su diversi fusi orari

E’ il ciclo circadiano in questo caso ad avere la peggio. Sonno irregolare, continui spostamenti e lo stress derivante dai viaggi portano l’ovulazione a non essere regolare come dovrebbe. Si forza l’organismo ad ignorare la produzione di melanina con un conseguente squilibrio generale degli ormoni.

Fonte | Health

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>