Rachitismo

di Marco Mancini 3

Rachitismo

Il rachitismo è un disturbo causato da una mancanza di vitamina D, calcio e fosfato. Essa conduce all’ammorbidimento e un indebolimento delle ossa.

CAUSE: La vitamina D aiuta l’organismo a controllare i livelli di calcio e fosfato. Se i livelli ematici di questi minerali diventatano troppo bassi, il corpo può produrre ormoni che provocano la liberazione del calcio e fosfato dalle ossa. Questo porta a ossa deboli e molli.

La vitamina D viene assorbita dal cibo o prodotta dalla pelle se esposta alla luce solare. La mancanza di produzione di vitamina D da parte della pelle può verificarsi in persone che:

  • Vivono in climi con poca esposizione alla luce solare;
  • Devono rimanere al chiuso;
  • Lavorano in casa durante le ore diurne.

Il paziente non può ottenere abbastanza vitamina D dalla dieta se:

  • E’ intollerante al lattosio;
  • Non consuma prodotti lattiero-caseari;
  • Segue una dieta vegetariana.

I neonati allattati al seno possono sviluppare carenza di vitamina D. Il latte materno non fornisce la giusta quantità di questa vitamina. Questo può essere un problema particolare per i bambini dalla pelle più scura nei mesi invernali (quando ci sono bassi livelli di luce solare). Non ottenere abbastanza calcio e fosforo nella dieta può anche portare al rachitismo. La malattia è rara nei Paesi sviluppati, a causa della gran quantità di calcio e fosforo presente nelle verdure verdi e latte.

I geni possono aumentare il rischio di rachitismo, che si può trasmettere in via ereditaria. Esso si verifica quando i reni non sono in grado di trattenere i fosfati minerali. Il rachitismo può anche essere causato da disturbi renali che coinvolgono l’acidosi tubulare renale. I disturbi che riducono la digestione o l’assorbimento dei grassi renderanno più difficile l’assorbimento della vitamina D.

A volte il rachitismo può verificarsi in bambini che hanno disturbi del fegato, o che non possono convertire la vitamina D nella sua forma attiva. E’ più probabile che si verifichi nei bambini durante i periodi di rapida crescita, quando il corpo ha bisogno di alti livelli di calcio e fosfato. Può essere visto nei bambini di età tra 6 e 24 mesi, e non è comune nei neonati.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Dolore o mollezza ossea in braccia, gambe, pelvi o colonna vertebrale;
  • Deformità dentale come formazione ritardata dei denti, diminuzione del tono muscolare, buchi nello smalto, aumento delle carie, progressiva debolezza dentale;
  • Crescita rallentata;
  • Aumento delle fratture ossee;
  • Crampi muscolari;
  • Bassa statura (adulti di meno di un metro e mezzo);
  • Deformità scheletriche (cranio asimmetrico o di forma irregolare, ginocchio varo, incassamenti della cassa toracica; sterno spinto in avanti, deformità pelvica o della colonna vertebrale, tra cui la scoliosi o cifosi).

DIAGNOSI: Un esame fisico rivela la mollezza o dolore nelle ossa, piuttosto che nelle articolazioni o ai muscoli. I seguenti test possono aiutare a diagnositcare il rachitismo:

  • Emogasanalisi arteriosa;
  • Esami del sangue (calcemia);
  • Biopsia ossea;
  • Raggi-x delle ossa;
  • Fosfatasi alcalina sierica;
  • Fosforo sierico;
  • ALP;
  • Calcio ionizzato;
  • PTH;
  • Calcio nelle urine.

TERAPIA: Gli obiettivi del trattamento sono alleviare i sintomi e correggere la causa della condizione. La causa deve essere curata per evitare che la malattia ritorni. La sostituzione di calcio, fosforo, o vitamina D mancanti eliminerà la maggior parte dei sintomi del rachitismo. Le fonti alimentari di vitamina D includono pesce, fegato, latte e derivati. L’esposizione ad una moderata quantità di luce solare è positiva. Se il rachitismo è causato da un problema metabolico, una prescrizione di integratori di vitamina D può essere necessaria.

Posizionamento o rinforzi possono essere utilizzati per ridurre o prevenire le deformità. Alcune deformità scheletriche possono richiedere un intervento chirurgico correttivo.

PROGNOSI: Il disturbo può essere corretto sostituendo vitamina D e sali minerali. I valori e le radiografie generalmente migliorano dopo circa una settimana, anche se alcuni casi possono richiedere grandi dosi di minerali e di vitamina D.

Se il rachitismo non è corretto mentre il bambino è ancora in crescita, deformità scheletriche e la bassa statura possono essere permanenti. Se il bambino viene curato quando è ancora piccolo, le deformità scheletriche spesso migliorano o scompaiono con il tempo. Possibili complicazioni possono essere:

  • Dolore scheletrico cronico;
  • Deformità scheletriche;
  • Fratture scheletriche, possono verificarsi senza causa.

Contattare un medico se il vostro bambino ha i sintomi del rachitismo.

PREVENZIONE: Si può prevenire il rachitismo facendo in modo che il bambino riceva abbastanza calcio, fosforo e vitamina D nella dieta. Le persone che hanno disturbi gastrointestinali o di altro tipo possono aver bisogno di prendere integratori. Chiedere consiglio al medico.

Lo scarso assorbimento della vitamina D dai reni deve essere curato immediatamente. Le persone che hanno disturbi renali devono avere i livelli di calcio e fosforo controllati regolarmente. La consulenza genetica può aiutare le persone che hanno casi in famiglia di malattie ereditarie ad evitare il rachitismo nei figli.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>