Sindrome da serotonina

di Marco Mancini 1

Sindrome da serotonina

La sindrome da serotonina, o serotoninergica, è una reazione ad un farmaco potenzialmente pericolosa per la vita che avviene quando in corpo c’è troppa serotonina, una sostanza chimica prodotta dalle cellule nervose.

CAUSE: La sindrome serotoninergica più spesso si verifica quando due farmaci che agiscono a livello della serotonina nel corpo sono utilizzati nello stesso momento. I farmaci causano un elevato tasso di serotonina che rimane nella zona del cervello. Ad esempio, è possibile sviluppare questa sindrome se si prendono farmaci chiamati triptani per l’emicrania con antidepressivi chiamati inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) o i inibitori selettivi della ricaptazione della noradrenalina/serotonina (SSNRIs). I più comuni SSRI sono Celexa, Zoloft, Prozac, Zoloft, Paxil, e Lexapro. I SNRI sono Cymbalta e Effexor. I  triptani sono Imitrex, Zomig, Frova, Maxalt, Axert, Amerge e Relpax.

Per questo è molto importante rivolgersi al medico prima di interrompere o prendere qualsiasi farmaco. La sindrome serotoninergica è più probabile che si verifichi quando si inizia a prendere o si aumentano le dosi della medicina. Vecchi antidepressivi chiamati inibitori della monoamino-ossidasi (MAOI) possono anche causare la sindrome serotoninergica con i farmaci sopra descritti, così come la meperidina (Demerol, un antidolorifico) o destrometorfano (medicine per la tosse). Droghe come l’ecstasy e l’LSD sono state associate con la sindrome serotoninergica.

SINTOMI: I sintomi si verificano da pochi minuti a ore dopo, e possono includere:

  • Agitazione o irrequietezza;
  • Diarrea;
  • Battito cardiaco accelerato;
  • Allucinazioni;
  • Aumento della temperatura corporea;
  • Perdita di coordinazione;
  • Nausea;
  • Riflessi iperattivi;
  • Rapidi cambiamenti di pressione sanguigna;
  • Vomito.

DIAGNOSI: La diagnosi è fatta solitamente con domande sulla storia medica, compresi i tipi di farmaci che si stanno assumendo. Per essere diagnosticata come sindrome da serotonina, bisogna aver preso un farmaco che modifica i livelli della serotonina del corpo (farmaci serotoninergici) e avere almeno tre dei seguenti segni o sintomi:

  • Agitazione;
  • Diarrea;
  • Sudorazione pesante non causata da attività fisica;
  • Febbre;
  • Alterazioni dello stato mentale, come confusione o ipomania;
  • Spasmi muscolari (mioclono);
  • Riflessi iperattivi (iperreflessia);
  • Brividi;
  • Tremori;
  • Mancanza di coordinamento dei movimenti (atassia).

La sindrome serotoninergica non viene diagnosticata fino a quando tutte le altre possibili cause non sono state escluse, come le infezioni, intossicazioni, problemi metabolici e ormonali, e il ritiro dei farmaci. Alcuni sintomi della sindrome serotoninergica possono imitare quelli causati da un’overdose da cocaina, al litio o un inibitore della monoaminossidasi.

Se avete appena iniziato a prendere o aumentato il dosaggio di un tranquillante (farmaco neurolettico), altre condizioni, come la sindrome neurolettica maligna saranno prese in considerazione. I test possono includere:

  • Analisi del sangue (per controllare l’infezione);
  • Esame emocromocitometrico completo (CBC);
  • Tossicologia;
  • Livelli di elettroliti;
  • Elettrocardiogramma;
  • Test di funzionalità epatica;
  • Test di funzionalità tiroidea.

TERAPIA: I pazienti con la sindrome serotoninergica dovrebbero rimanere in ospedale per almeno 24 ore per l’osservazione. Il trattamento può includere:

  • Le benzodiazepine quali il diazepam (Valium) o lorazepam (Ativan) per diminuire l’agitazione, movimenti simil-epilettici, e rigidità muscolare;
  • Ciproeptadina (Periactin), un farmaco che blocca la produzione della serotonina;
  • Fluidi in endovenosa;
  • Ritiro dei farmaci che hanno causato la sindrome.

Nei casi in cui è in pericolo la vita, i farmaci che paralizzano i muscoli, un tubo per la respirazione temporaneo e la macchina per la respirazione artificiale saranno necessari per prevenire ulteriori danni muscolari.

PROGNOSI: I pazienti possono lentamente peggiorare e diventare gravemente malati, se non vengono curati rapidamente. La sindrome serotoninergica non curata può essere mortale. Tuttavia, con il trattamento, i sintomi di solito guariscono in meno di 24 ore. Possibili complicazioni possono essere degli spasmi muscolari incontrollati che possono causare gravi rotture muscolari e danni ai reni. Con il trattamento del caso, la condizione è reversibile.

PREVENZIONE: Dire sempre tutti i farmaci che si prendono al proprio medico. I pazienti che assumono SSRI con triptani o SNRI dovrebbero essere seguiti, soprattutto dopo aver iniziato a prendere un nuovo farmaco o all’aumentare del dosaggio.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.