Sindrome della morte infantile improvvisa

di Marco Mancini 2

Sindrome della morte infantile improvvisa

La sindrome della morte infantile improvvisa, o sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS), è l’imprevista morte di un bambino di età inferiore ad un anno, in cui l’autopsia non mostra una causa spiegabile della morte.

CAUSE: I tassi di SIDS sono scesi drasticamente a partire dal 1992, quando ai genitori è stato detto di mettere i bambini a dormire sulla schiena. Purtroppo, questa rimane una causa importante di morte nei bambini al di sotto di un anno. Migliaia di bambini muoiono di SIDS ogni anno. La causa è sconosciuta, anche se ci sono diverse teorie. Molti medici e ricercatori credono non si tratti di una condizione unica, ma che la morte sia causata da diversi fattori.

Questi fattori possono includere i problemi con l’eccitazione del sonno o l’impossibilità di percepire un accumulo di anidride carbonica nel sangue. Quasi tutti i decessi per SIDS si verificano senza alcun preavviso o sintomo mentre il bambino è a letto. La SIDS è più probabile che si verifichi tra i 2 e i 4 mesi di età, ed il 90% dei casi si verifica intorno ai 6 mesi di età. Essa si verifica più spesso nei mesi invernali, con il picco in gennaio. I seguenti casi sono stati associati ad un aumentato rischio di SIDS:

  • I bambini che dormono sul ventre;
  • I bambini esposti al fumo di sigaretta mentre sono nel grembo materno o dopo la nascita;
  • I bambini che dormono nello stesso letto con i genitori;
  • I bambini che hanno un letto troppo morbido;
  • Bambini di un parto gemellare;
  • Neonati prematuri;
  • I bambini che hanno un fratello o una sorella affetta da SIDS;
  • Madri che fumano o fanno uso di droghe;
  • Madri troppo giovani;
  • Breve periodo intercorso tra le gravidanze;
  • Tardiva o mancata cura prenatale;
  • Povertà.

La SIDS colpisce più spesso i maschi rispetto alle femmine. Mentre gli studi dimostrano che i bambini con fattori di rischio di cui sopra hanno maggiori probabilità di essere colpiti, l’impatto o l’importanza di ciascun fattore non è ben definito o compreso.

SINTOMI: Non ci sono sintomi. I bambini che muoiono di SIDS non sembrano soffrire o lottare.

DIAGNOSI: I risultati delle autopsie non sono in grado di confermare una causa di morte.

TERAPIA GENITORIALE: I genitori che hanno perso un figlio per SIDS hanno bisogno di un sostegno emotivo. Poiché nessuna causa è trovata per la morte del bambino, molti genitori soffrono di sensi di colpa. Questi sentimenti possono essere aggravati dalle indagini della polizia o altre che, per legge, devono determinare la causa della morte. Una consulenza familiare può essere raccomandata per aiutare i fratelli e tutti i familiari a far fronte alla perdita di un bambino.

Contattare un medico se il bambino non si muove o non respira più. Iniziare il massaggio cardiaco, se ne siete in grado senza improvvisare.

PREVENZIONE: Per ridurre il rischio di SIDS è importante:

  • Mettere sempre il bambino a dormire sulla schiena;
  • Non mettere il bambino a dormire sulla pancia;
  • Evitare il sonno su un lato quando è instabile;
  • Consentire al bambino di rotolarsi sulla sua pancia mentre è sveglio può impedire il soffocamento perché gli insegna a muovere correttamente la testa;
  • Mettere i bambini a dormire in una culla. Evitare che dormano nello stesso letto con altri bambini o adulti, e non metterli a dormire su superfici diverse dalla culla, come un divano;
  • Evitare il letto troppo morbido;
  • Evitare di coprire troppo il bambino con piumoni o coperte, basta un leggero lenzuolo.

Assicurarsi che la temperatura della stanza non sia troppo calda. La temperatura della stanza deve essere confortevole per un adulto vestito leggero. Un bambino non deve essere caldo al tatto.

Dare al bambino il ciuccio quando va a dormire. I medici pensano che il ciuccio potrebbe consentire di aprire le vie respiratorie di più o impedire al bambino di cadere in un sonno profondo. Un bambino che si sveglia più facilmente può spostarsi automaticamente da una posizione pericolosa. Se il bambino è allattato al seno, è meglio aspettare fino ad un mese prima di dare il ciuccio. Non forzare il bambino ad usarlo. Inoltre:

  • Tenere il bambino in un ambiente privo di fumo;
  • Allattare il bambino, se possibile (l’allattamento riduce alcune infezioni delle vie respiratorie superiori che possono influenzare lo sviluppo di SIDS);
  • Mai dare miele ad un bambino di meno di 1 anno perché può causare il botulismo infantile, che può essere associato alla SIDS.

[Fonte: Ny Times]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>