Testosterone libero basso, vampate e sudorazione, quali cure?

di Cinzia Iannaccio 0

Il testosterone basso può provocare alcuni sintomi fastidiosi come le mancate erezioni mattutine o vampate di calore. Cosa fare? Ci sono terapie consigliate? E’ il tema del nostro Consulto online su Medicinalive.

 

Richiesta di Consulto Medico

“Salve e complimenti per la chiarezza delle risposte , che in molti casi e da molti medici latitano e sono devianti confondendo ancor di piu .espongo brevemente il mio disturbo che a dire il vero mi sta portando un po a isolarmi .da recenti analisi e dopo vari e continui e imbarazzanti episodi di vampate e sudorazioni improvvise , ho fatto un dosaggio ormonale dove e ‘ emerso un testosterone totale a 576 ng (non male per avere 41 anni) mentre testosterone libero 11.76 (val.rif 10/45,quindi bassin) estradiolo 55 (VALORI rif .75max).il medico endocrinologo dice sono ottimi, ma io non per rubare il mestiere oltre ad avere i disturbi pur avendo una vita sessuale discreta vedo un divario come se non pescasse il testosterone che produce ottimamente o ne pescasse poco o,viene trsformato una mag.quota in estrogeni ,intanto le posso garrantire che non vivo bene ,si magari non ci sono pressupposti per iniziare una t.o.s anche per che sono molto scettico perche ho sentito persone che non solo non hanno risolto ma si sono ritrovati pure impotenti inibendo del tutto ,ma ci sara quacosa per eliminare i fastidi che ho citato sopra e ripristinare erezione mattutina che ce e non c’e .ringrazio anticipatamene e chiedo scusa per essermi dilungato.vorre trovare un giusto eqiulibrio.”

 

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche

Tipo di Problema testosterone libero basso

Risponde il dottor Mario Francesco Iasevoli medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo e   disturbi della sfera sessuale maschile.

“Salve e grazie dei complimenti, alla sua descrizione dettagliata del problema mancano dei dati fondamentali, che non so se non allega per dimenticanza oppure perchè nella norma, oppure perchè mai nessuno le ha indicato di fare. Il testosterone libero è un dato che spesso i laboratori sbagliano e a volte poco indicativo; la SIAMS ( società italiana di Andrologia) consiglia il dosaggio del testosterone totale, della SHBG e dell‘albumina e con questi dati si può calcolare con una facile formuletta il testosterone biodisponibile che è quello che poi ha l’effetto biologico.

Quindi se ha questi valori la invito ad allegarli oppure se non li ha le consiglio di effettuarli per avere chiaro il quadro.

I sintomi da lei descritti possono essere dovuti ad un calo del testosterone e di fatto non contano i valori assoluti ma la sintomatologia; nel senso che ci sono persone che stanno bene con valori di testosterone ai limiti bassi perchè sono abituati così e quindi il corpo si è adattato e altri che invece stanno male con valori pienamente normali perchè magari sono abituati a livelli ai limiti alti e quindi un loro calo che rientra nei valori normali crea disturbi. C’è da dirsi che i sintomi descritti sono molto generici e dovuti a tante altri cause come semplice stress.

Alla sue età è normale che i livelli incomincino a calare e può succedere che in parte il testosterone prodotto venga convertito in estrogeni dalla aromatasi.la riduzione del testosterone libero e l’aumento degli estrogeni frequentemente sono associate ad un’alimentazione poco corretta ricca in grassi saturi e a sovrappeso in pazienti sedentari. Ora il mio consiglio è di evitare tutti quegli alimenti che possono peggiorare le vampate come peperoncino alcol caffè cioccolata e di effettuare una dieta equilibrata eliminando la soya e i suoi derivati e preferendo il pesce alle carni  (soprattutto limitare il pollo). Inoltre le consiglio di iniziare un’attività fisica di tipo aerobico tipo sala fitness e di perdere l’eventuale peso in eccesso. Cordiali saluti [email protected] cell. 3458092414″.

 

Per esporre altri vostri quesiti  compilate il form ed inviate la vostra richiesta: “Chiedi all’esperto: Consulti Online su Medicinalive”

Potrebbero interessarvi anche:

Si ricorda che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>