Meteorismo in gravidanza: cause, rimedi naturali e dieta

di Ivan Zilla Commenta


Tra i disturbi tipici della gravidanza, figura il meteorismo e tutti i sintomi imbarazzanti ad esso correlato: flatulenza, eruttazione e stipsi. L’origine del problema è da ricondursi a fattori di natura ormonale e funzionale, che pesano sull’apparato digerente della donna incinta. In questo articolo individueremo le cause di questo fastidioso disturbo e proporremo alcuni dei rimedi naturali più efficaci.

Meteorismo in gravidanza: le cause

La prima causa del meteorismo in gravidanza è da individuare nell’incremento del progesterone nel sangue: un fenomeno che avviene sin dalle prime settimane di gestazione. Il progesterone è un ormone che provoca un rallentamento della digestione ed è causa di acidità di stomaco e dispepsia: sintomi comuni in gravidanza.

L’aumento di progesterone nel sangue è il motivo per il quale, nell’arco delle prime settimane e dei primi mesi, le donne in dolce attesa sviluppano nausea, inappetenza, ma anche difficoltà a di digestione di alcuni alimenti normalmente ben tollerati. Con il passare dei mesi, l’utero cresce di dimensioni per fare spazio al bambino ed esercita una pressione sugli organi dell’addome, spingendo verso l’alto anche lo stomaco. In una simile condizione, è più facile che i cibi rimangano intrappolati nelle anse intestinali, fermentando e causando bolle dolorose, gonfiore e meteorismo.

Meteorismo in gravidanza: dieta e rimedi naturali

Prima di ricorrere ai farmaci, che dovranno comunque essere prescritti da un medico dopo un’attenta analisi dei sintomi, per combattere il meteorismo in gravidanza, dovrebbero essere messi in pratica alcuni importanti accorgimenti alimentari. Tra questi ricordiamo:

  • Ridurre l’apporto giornaliero di latticini, ad esclusione dello yogurt
  • Eliminare dalla propria dieta le carni grasse, ipercondite o speziate
  • I farinacei lievitati e quelli ricchi di “aria”, come le creme per dolci e la panna montata, andrebbero ridotti
  • Eliminare le bevande gassate e gli alcolici, prediligere acqua naturale
  • Prediligere carne bianca e pesce magro
  • Sostituire la pasta con il riso
  • Consumare solo alcune specifiche varietà di frutta e verdura, che non provochino meteorismo
  • Eliminare i fritti
  • Bere almeno due litri di acqua al giorno lontana dai pasti.
  • Masticare lentamente

Al di là della dieta, è possibile affidarsi ad alcuni efficaci metodi naturali, disponibili in erboristeria. Gli esperti consigliano di assumere, nelle dosi consigliate, tisane e infusi con effetto carminativo, in grado cioè di assorbire il gas intestinale in eccesso. Anice, finocchio e zenzero sono tra i prodotti indicati.

Anche l’attività fisica leggera, sotto stretto controllo medico, può aiutare a combattere il meteorismo. Un po’ di ginnastica dolce, jogging, e acquagym durante la gravidanza possono rivelarsi una manna dal cielo anche per il corretto sviluppo del feto.

Potrebbero interessarti:
Meteorismo: sintomi, cause, rimedi e dieta
Ginnastica in gravidanza: chi ha detto che non si può?
Foto:thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>